envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Richiesta di apertura del processo di beatificazione di Marcelo Henrique Câmara

Il 25 novembre l’arcivescovo di Florianópolis (Brasile), mons. Wilson Thaddeus Jönck, ha ricevuto la richiesta di apertura del processo di beatificazione del giovane laico Marcelo Henrique Câmara, fedele dell’Opus Dei. L’atto ufficiale si è svolto nella cattedrale di Florianópolis e la richiesta è stata presentata da Vitor Galdino Feller e Maria Zoê Bellani Lyra Espindola, rispettivamente postulatore e vice-postulatore della causa.


Marcelinho, come era chiamato dai famigliari e dagli amici, era nato a Florianópolis il 28 giugno 1979. Si laureò in Giurisprudenza nel 2002 e fu pubblico ministero a Santa Catarina per un breve periodo. Nel Movimento Emmaus ricevette la grazia di una profonda conversione. Nell’aprile del 2006 chiese l’ammissione all’Opus Dei come soprannumerario.


Cominciò a vivere lo spirito dell’Opera in maniera esemplare e svolse un vasto apostolato fra i suoi amici e conoscenti, molti dei quali si sono avvicinati alla Chiesa. Alcuni hanno scoperto la vocazione all’Opus Dei.


La sua unione con Dio gli fece ricevere con serenità, nel 2004, la notizia che aveva un cancro. Si sottopose a una lunga terapia, offrendo i suoi problemi a Dio e cercando di compiere con diligenza gli impegni professionali, familiari e sociali.


È morto il 20 marzo 2008, Giovedì Santo, all’età di ventotto anni. Da allora la sua fama di santità si è diffusa e vi sono ormai molte persone che ricorrono alla sua intercessione.


Il processo di beatificazione sarà promosso dall’Associazione Marcelinho Henrique Câmara, costituita da suoi amici e devoti.

Romana, Nº 67, Luglio-Dicembre 2018, p. 290-291.

Invia ad un amicoInvia ad un amico