envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

1 ottobre - Udienza con Papa Francesco

Circa 15.000 persone, arrivate a Roma per festeggiare la beatificazione di Álvaro del Portillo – che aveva avuto luogo a Madrid lo scorso 27 settembre –, hanno partecipato all’udienza con il Papa Francesco nella mattinata di mercoledì, 1° ottobre, per manifestare in tal modo la loro unione al Santo Padre e la loro gratitudine per la beatificazione.

Papa Francesco, al momento dei saluti in lingua italiana, si è rivolto in modo particolare a loro, dicendo: “Sono lieto di accogliere i numerosi pellegrini dell’Opus Dei, accompagnati dal prelato Mons. Javier Echevarría, qui convenuti in occasione della beatificazione di Mons. Álvaro del Portillo, e li esorto, sull’esempio del nuovo beato, a perseguire sempre la meta della santità nel proprio stato di vita, con fedeltà a Cristo e al Vangelo”.

José Ignacio ha salutato il Papa

José Ignacio, il bambino cileno guarito miracolosamente grazie all’intercessione del beato Álvaro, è stato salutato dal Santo Padre alla fine dell’udienza generale. “Il Papa mi ha chiesto di pregare per lui”, ha raccontato. Assieme a José Ignacio c’erano i suoi genitori. La madre Susana Wilson ha spiegato: “Abbiamo portato al Papa le richieste che abbiamo posto davanti alla reliquia del beato Álvaro, sono stati momenti di grande gioia e gratitudine”. E ha aggiunto: “Gli abbiamo detto che in Cile preghiamo molto per lui e per le sue intenzioni. Siamo molto emozionati, sono stati giorni per ringraziare, pieni di benedizioni, in cui abbiamo incontrato gente piena di affetto”.
Suo marito, Javier Ureta, ha aggiunto: “È una grande gioia, perché il dolore che abbiamo provato nei momenti in cui José Ignacio stava male si è trasformato in una benedizione gigantesca per tutto il mondo e ha messo in evidenza la figura di don Álvaro come esempio di vita e cammino di santità. Abbiamo chiesto al Papa la benedizione per i nostri 15 anni di matrimonio e lui ci ha risposto che dobbiamo essere un esempio di ‘matrimonio per sempre’”.

La maggior parte dei partecipanti alle cerimonie della beatificazione di Álvaro del Portillo a Roma proviene da America, Asia, Africa e Oceania; allo stesso modo, i fedeli italiani provengono da tutte le regioni. In alcuni casi, come è successo con i pellegrini dell’Africa e di alcuni Paesi dell’America del Sud, andare a Madrid e a Roma ha comportato un considerevole impegno economico.

Romana, Nº 59, Luglio-Dicembre 2014, p. 224-226.

Invia ad un amicoInvia ad un amico