envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Quindicesimo anniversario del transito di Mons. Escrivá

Le Liturgie eucaristiche celebrate anche quest'anno in moltissimi Paesi dei cinque continenti nei giorni attorno al 26 giugno, ricorrenza del pio transito di Mons. Escrivá, hanno registrato una novità importante: invece di Messe di suffragio, si sono officiate Messe votive della Santissima Trinità, in rendimento di grazie per la dichiarazione dell'eroicità delle virtù del Venerabile Servo di Dio.

Il Prelato dell'Opus Dei è stato il celebrante principale dell'ormai tradizionale solenne Liturgia tenutasi nella Basilica romana di Sant'Eugenio a Valle Giulia, nel pomeriggio del 26 giugno. Con lui hanno concelebrato: Mons. Javier Echevarría, Vicario generale della Prelatura, Mons. Francisco Vives, Vicario Sacerdote Segretario Centrale, Mons. Mario Lantini, Vicario Regionale per l'Italia, e il Rev. Dott. Francesco di Muzio, Vicario Delegato di Roma. Nel presbiterio hanno preso posto i Cardinali Sebastiano Baggio, Pietro Palazzini, Antonio Innocenti, Paul Poupard, Silvio Oddi e Alfons Stickler. Tra le altre personalità ecclesiastiche presenti, Mons. José T. Sánchez, Segretario della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, e Mons. Juan Larrea Holguín, Arcivescovo di Guayaquil.

Tra le molte migliaia di fedeli che gremivano il tempio, numerose personalità civili dello Stato Italiano e del Corpo Diplomatico. Il Presidente della Repubblica Italiana, On. Francesco Cossiga, ha voluto partecipare domenica 24 giugno, quinto anniversario della sua elezione alla Suprema Carica dello Stato, ad una Santa Messa celebrata nella Cripta della Chiesa prelatizia di Santa Maria, dove riposano i resti mortali del Venerabile Servo di Dio.

A Napoli, la Messa officiata il 21 giugno ha avuto tra i concelebranti il Card. Michele Giordano, Arcivescovo di Napoli, e l'Arcivescovo emerito, Card. Corrado Ursi. In un articolo comparso sul quotidiano partenopeo Il Mattino, il Card. Giordano ha scritto di Mons. Escrivá: «Non è possibile individuare una virtù in cui abbia brillato di più o un aspetto che definisca il suo servizio alla Chiesa (...). Se dovessi additare un aspetto del suo modo di fare che mi piace particolarmente direi senz'altro l'amore alla Chiesa, l'unità con la Gerarchia. Uno spirito di servizio fatto di abnegazione e di semplicità, incondizionato, nel rispetto del carisma fondazionale. E questo spirito lo ha saputo trasmettere integralmente ai suoi figli sacerdoti e laici, celibi e sposati».

In Sicilia, con la partecipazione di alcune migliaia di fedeli si sono celebrate Liturgie eucaristiche a Palermo, Catania, Messina, Enna, Trapani e Terrasini, cittadina nei pressi della quale sorge un Centro di Convegni della Prelatura. Molte Messe in anniversario hanno avuto luogo in altre città della Penisola: a Bari ha officiato l'Arcivescovo di Bari-Bitonto, Mons. Mariano Magrassi; a Milano, Mons. Bernardo Citterio, Vescovo ausiliare; a Lecce, l'Ordinario locale, Mons. Francesco Cosmo Ruppi; a Perugia, l'Arcivescovo Mons. Ennio Antonelli; a Bologna, Mons. Mario Stagni, Vicario generale dell'arcidiocesi; a Cosenza, Mons. Dino Trabalzini, Arcivescovo di Cosenza-Bisignano; a Genova il Vescovo ausiliare, Mons. Martino Canessa; a Verona, Mons. Andrea Veggio, Vescovo ausiliare; a Trieste, Mons. Piergiorgio Ragazzoni, Vicario generale della diocesi; a Salerno, l'Arcivescovo diocesano, Mons. Guerino Grimaldi.

Nella chiesa di Saint Honoré d'Eylau, a Parigi, millecinquecento persone, tra cui molti giovani e famiglie numerose, hanno partecipato alla Messa concelebrata da Mons. Albert Rouet, Vescovo ausiliare di Parigi, da Mons. Pierre Tchouanga, Vescovo di Abong M'Bang (Camerun), e dal Vicario Regionale della Prelatura, Rev.mo Dott. Augustin Romero. Altre celebrazioni si sono svolte a Strasburgo —presente il Delegato permanente della Santa Sede presso il Consiglio d'Europa, Mons. Viganò—, a Marsiglia, Lione, Grenoble, e in altre sette città francesi.

Sono state oltre un centinaio le Messe in rendimento di grazie celebrate in tutta la Spagna. Tra le ventisei tenute nella sola Madrid si può ricordare quella nella chiesa della Milagrosa, nei pressi del luogo dove il 2 ottobre 1928 il Venerabile Servo di Dio fondò l'Opus Dei. A Barbastro, città natale di Mons. Escrivá, il Vescovo, Mons. Ambrosio Echebarría, ha concelebrato nella propria Chiesa cattedrale con alcuni sacerdoti della diocesi e della Prelatura. Hanno partecipato a concelebrazioni, nelle rispettive Cattedrali, anche Mons. Miguel Roca, Arcivescovo di Valencia, Mons. Ramón Echarren, Vescovo di Las Palmas de Gran Canaria, Mons. Ramón Búa, Vescovo di Calahorra-Logroño, e Mons. Jesús Domínguez, Vescovo di Coria-Cáceres.

Anche in Portogallo si sono avute Messe nelle città più importanti, come Lisbona, Oporto, Coimbra, Braga, Viseu ed Evora, e in una località rurale, Bombarral, nei pressi della quale sorge una Scuola agricola della cui formazione spirituale si fanno carico sacerdoti della Prelatura. Il Vicario Regionale per il Portogallo è stato il celebrante principale della Liturgia officiata il 26 giugno nella igreja da Nossa Senhora de Fátima della Capitale, alla quale ha presenziato anche il Nunzio Apostolico, Mons. Luciano Angeloni. A Braga, il 23, l'Ordinario locale, Mons. Carlos Pinheiro, ha officiato nella chiesa di San Lázaro. Ovunque, un considerevole numero di fedeli si è accostato al Sacramento della Penitenza.

A Dublino, nella chiesa parrocchiale degli Angeli Custodi, milleduecento persone circa hanno assistito alla Liturgia concelebrata da Mons. Desmond Connell, Arcivescovo di Dublino, con il Vicario Regionale per l'Irlanda, e molti altri sacerdoti della Prelatura e delle diocesi di Dublino, Meath e Armagh. A Limerick, l'Ordinario locale, Mons. Jeremiah Newman, è stato il celebrante principale della Messa tenutasi nella chiesa di San Giuseppe. Altre celebrazioni dell'Eucaristia hanno avuto luogo nelle città di Galway, Naas e Castlefinn.

Mons. Giovanni Moretti, Nunzio Apostolico di Sua Santità, ha offerto il Santo Sacrificio di ringraziamento a Bruxelles. Altre Liturgie eucaristiche si sono svolte nelle città di Anversa, dove ha officiato l'Ordinario locale, Mons. Paul Van der Berghe, e Liegi.

Nei Paesi Bassi si sono tenute Messe in anniversario ad Amsterdam, Delft, Hengelo, Maastricht e Utrecht. Nella Capitale il Vicario Regionale per l'Olanda, Rev.mo Dott. Hermann Steinkamp ha concelebrato con altri due sacerdoti della Prelatura nella chiesa mariana del Keizersgracht.

Trecento persone hanno assistito il 21 giugno alla Messa solenne concelebrata nella Chiesa cattedrale di Stoccolma dall'Ordinario locale, Mons. Hubertus Brandenburg, dal Vicario delegato della Prelatura per l'Europa Settentrionale, Rev.mo Dott. Juan Luis Bernaldo, e da altri dodici sacerdoti. Il Santo Sacrificio è stato accompagnato dal coro della Cattedrale, che ha eseguito la Messa de angelis e due composizioni di Homilius e Mozart.

Due giorni prima, una Messa di ringraziamento nella Cattedrale di Helsinki, è stata concelebrata da Mons. Paul Verschuren, Vescovo di Helsinki e da un sacerdote della Prelatura. Al termine della funzione, i fedeli presenti hanno potuto assistere alla proiezione di un documentario sul Fondatore dell'Opus Dei e attività apostoliche nate grazie alla sua ispirazione.

A Colonia, nella chiesa parrocchiale di St. Pantaleon, hanno concelebrato, tra gli altri, Mons. Josef Plöger, Vescovo ausiliare, e il Rev.mo Dott. Cesar Ortiz, Vicario Regionale per la Germania; tra i numerosi ecclesiastici presenti tre membri del Capitolo della Cattedrale. Altre funzioni si sono svolte a Monaco di Baviera, Augusta e Treviri.

Solenni Liturgie eucaristiche si sono tenute nelle città elvetiche di Ginevra, Zurigo, Friburgo e Lugano. A Ginevra, alla presenza del Nunzio di Sua Santità presso le Nazioni Unite, Mons. Justo Mullor, il Vescovo diocesano, Mons. Grab, ha concelebrato con altri sette sacerdoti della Prelatura e della diocesi. Nell'omelia, il presule ha sottolineato l'unità con la Gerarchia e l'amore appassionato alla Chiesa e a tutti gli Ordinari che hanno caratterizzato la vita di Mons. Escrivá; ha poi rivolto calorose parole di riconoscenza per il lavoro che il clero della Prelatura disimpegna nella sua diocesi, specialmente nella dedicazione al Sacramento della Penitenza.

Nella chiesa di San Carlo Borromeo, a Vienna, Mons. Donato Squicciarini, Nunzio Apostolico in Austria, ha concelebrato con il Vicario Regionale della Prelatura, Rev.mo Dott. Ernst Burckhart. Altre Messe hanno avuto luogo a Salisburgo e a Dornbirn, dove hanno officiato i rispettivi Ordinari locali, Mons. Georg Eder e Mons. Klaus Küng, a Graz e a Innsbruck.

Liturgie eucaristiche in anniversario sono state celebrate anche a Budapest, Praga, Brno, Varsavia e Stettino.
Il 30 giugno duemila fedeli hanno gremito la Holy Family Basilica, cattedrale di Nairobi, per una solenne Messa di ringraziamento celebrata dal Vicario Delegato della Prelatura, Rev. Dott. Joseph Durán. Funzioni liturgiche si sono svolte anche nelle città keniote di Mombasa, Nakuru ed Eldoret, e nella Capitale ugandese Kampala.

Mons. Zoa, Arcivescovo di Yaoundé, ha concelebrato nella propria Chiesa cattedrale, dedicata a Notre Dame des Victoires, con il Vicario Delegato della Prelatura, Rev. Dott. Marino Signorelli. Il presule ha concluso la sua omelia con le parole pronunciate dal Prelato dell'Opus Dei nel corso del suo viaggio pastorale del 1989 in Camerun: «La Madonna sarà la Regina della vittoria di Dio nelle nostre anime e, poi, con la grazia di Dio, in tante altre anime che ci aspettano».

Messe di ringraziamento per il Decreto sulle virtù eroiche del Venerabile Servo di Dio si sono svolte in diverse città della Nigeria: Ibadan, Benin, Enugu, Owerri, Nsukka e Ilorin. Nella chiesa di Saint Anthony, a Lagos, il Vicario Regionale della Prelatura, Rev.mo Dott. Robert Lozano, ha officiato dinanzi a duemila fedeli. Mons. Fashina, Vescovo coadiutore di IJebu-Ode, ha offerto il Santo Sacrificio nella cittadina di Iloti.

Il 27 giugno, nella chiesa di Saint Jean de Cocody, di Abidjan, alla presenza di più di mille fedeli ha celebrato il Vicario Delegato della Prelatura in Costa d'Avorio, Rev. Dott. François Sanchez. Un'altra Messa in anniversario è stata officiata nella chiesa di St. Augustin, a Yamoussoukro.

Più di mille persone, di ogni età e condizione, hanno partecipato alla solenne Messa di ringraziamento che è stata celebrata nella Cattedrale di Notre Dame di Kinshasa dal Vicario Delegato della Prelatura nello Zaire, Rev. Dott. Javier Hervas. Alcuni confessori hanno amministrato ininterrottamente il Sacramento della Penitenza da diverse ore prima dell'inizio della cerimonia.

Oltre cinquemila persone hanno assistito alle tre Messe di ringraziamento celebrate nella Cattedrale di Manila, i cui concelebranti principali sono stati, rispettivamente, Mons. Oscar Cruz, Arcivescovo emerito di San Fernando, Mons. Pedro Dean, Arcivescovo di Palo, e il Card. Jaime Sin, Arcivescovo di Manila. Alla Messa celebrata dal Card. Sin erano presenti anche la Sig.ra Corazón Aquino, Presidente della Repubblica, e diversi membri del Governo e del Parlamento. Cerimonie analoghe hanno avuto luogo in altre città dell'Arcipelago: a San Pablo City ha celebrato l'Ordinario locale, Mons. Pedro Bantigue; a Lipa City, l'Arcivescovo della diocesi, Mons. Mariano Gaviola; a Cebu City, l'Arcivescovo, Card. Ricardo Vidal; a Davao City, Mons. Alfredo Baquial, Vescovo ausiliare; a Iloilo, l'Arcivescovo diocesano, Mons. Alberto Piamonte; a Bacolod City, l'Ordinario locale, Mons. Camilo Gregorio.

In Giappone, il Vicario Regionale, Rev.mo Dott. José Ramón Madurga, ha officiato una Messa in anniversario nella parrocchia di Shukugawa, ad Ashiya, il 23 giugno. Il Rev. Dott. Soichiro Nitta ha letto il Decreto e ha predicato l'omelia davanti a fedeli convenuti da diverse città del Giappone. Due altre Liturgie eucaristiche si sono svolte a Nagasaki.

Anche in altri Paesi dell'Estremo Oriente sono state celebrate Liturgie eucaristiche: a Honk Kong, dove il celebrante principale è stato l'Ordinario locale, Mons. John Baptist Wu; a Taipei, dove ha officiato Mons. Joseph Wang Yu Jung, Vescovo di Tai Chung; a Macao, nella chiesa di San Lorenzo; a Singapore, nella Chiesa dei Santi Pietro e Paolo.

La St. Mary's Cathedral di Sydney si è riempita di fedeli in occasione della solenne Liturgia concelebrata dal Vicario Delegato, Rev. Dott. John Masso, con altri sacerdoti della Prelatura e della diocesi. Altre funzioni si sono tenute a Camberra, nella St. Jude's Church, e a Brisbane, nella St. Brigid's Church.

In nuova Zelanda si sono celebrate Messe in anniversario a Wellington e ad Hamilton.
«Prima che ciò venisse scritto molto energicamente nei documenti del Concilio Vaticano II, Mons. Escrivá aveva posto in rilievo l'importanza di vincolare senza equivoci la chiamata alla santità alla condizione battesimale»: sono parole dell'omelia di Mons. Jean-Claude Turcotte, Arcivescovo di Montreal, che ha concelebrato con il Rev.mo Dott. Gregory Haddock e parecchi sacerdoti della Prelatura e della diocesi una solenne Messa di ringraziamento nella chiesa parrocchiale di Saint Ambroise, affidata alla cura pastorale di sacerdoti della Prelatura. Un'altra funzione eucaristica ha avuto luogo nella chiesa dedicata ad Our Lady of Sorrows, a Toronto.

Prima di impartire la benedizione conclusiva della Liturgia officiata nella National Shrine di Washington, il Card. Hickey, Arcivescovo della città, rivolgendosi ai millecinquecento fedeli presenti, si è detto onorato dell'invito ricevuto per celebrare questa Messa e si è augurato la rapida beatificazione del Venerabile Servo di Dio per il bene di tutta la Chiesa. A Chicago, un'analoga funzione, officiata da Mons. Wilton Gregory, Vescovo ausiliare, ha raccolto nella Holy Name Cathedral duemila persone. Messe in anniversario hanno avuto luogo a Boston, dove ha celebrato il Vescovo ausiliare, Mons. Lawrence Riley, presenti millesettecento fedeli; e inoltre a New York, St. Louis, Houston, San Francisco, Los Angeles e in altre città degli Stati Uniti.

Il Card. Luis Aponte Martínez, Arcivescovo di San Juan de Puerto Rico, è stato il concelebrante principale della Messa di ringraziamento tenuta il 26 giugno nella chiesa di San José de Villa Caparra, della Capitale portoricana. Altre Liturgie hanno avuto luogo nelle città di Ponce e di Mayagüez, con una partecipazione complessiva di tremila fedeli.

Nella chiesa della Divina Provvidenza, a Santo Domingo, Mons. Nicolás de Jesús López Rodríguez, Arcivescovo di Santo Domingo e Vicepresidente del CELAM, ha concelebrato con il Vicario Delegato della Prelatura, Rev. Dott. Martín Llambías. All'inizio e al termine della cerimonia, il presule ha voluto manifestare agli assistenti la propria personale ammirazione per la figura del Venerabile Servo di Dio.

In Messico, nelle città di Monterrey, Guadalajara, Hermosillo e Culiacán, Liturgie eucaristiche solenni sono state officiate dai rispettivi Ordinari locali: Mons. Adolfo Suárez Rivera, Mons. Juan Jesús Posadas Ocampo, che è anche Vicepresidente della Conferenza Episcopale Messicana, Mons. Carlos Quintero, e Mons. Luis Rojas Mena. Ottomila persone circa hanno gremito la Basilica de Guadalupe di Città del Messico per la Messa concelebrata da Mons. Manuel Pérez-Gil, Arcivescovo di Tlanepantla e Segretario della Conferenza Episcopale Messicana, con il Vicario Regionale, Revmo. Dott. Rafael Fiol, il Vicario Delegato, Rev. Dott. Enrique Martínez Negrete, e altri sacerdoti della Prelatura. «L'attività pastorale della Prelatura dell'Opus Dei —ha detto tra l'altro Mons. Perez-Gil— rimane, con parole del suo Fondatore, nelle stesse Chiese locali dove l'Opus Dei svolge il proprio lavoro di formazione e di aiuto spirituale, "tirando il carro nella stessa direzione del Vescovo"; suscita infatti la santità tra fedeli di ogni tipo, porta la luce di Cristo alle famiglie e a tutto l'immenso mondo del lavoro». Altre Messe sono state celebrate a Puebla, Aguascalientes, San Luis Potosí e Querétaro.

Nella Città del Guatemala hanno concelebrato Mons. Próspero Penados del Barrio, Arcivescovo di Guatemala, Mons. Eduardo Fuentes, Vescovo di Sololá, e il Rev.mo Dott. Antonio Rodríguez Pedrazuela, Vicario Regionale della Prelatura per l'America Centrale. La Basilica di Nuestra Señora del Rosario era gremita di tremila fedeli mentre gli otto confessionali hanno registrato un flusso ininterrotto di penitenti a partire da due ore prima della funzione; venticinque minuti è durata la distribuzione della Santa Comunione da parte di sei sacerdoti.

Numerosissimi anche i partecipanti alla Messa concelebrata da Mons. Héctor Enrique Santos, Arcivescovo di Tegucigalpa, con Mons. Oscar Andrés Rodríguez, suo Vescovo ausiliare e Segretario del CELAM, Mons. Francis Chulikaat, Segretario della Nunziatura Apostolica, e il Rev. Dott. Alberto Banchs, Vicario Delegato della Prelatura, nella Cattedrale metropolitana di Tegucigalpa.

A El Salvador, il Vicario Delegato della Prelatura, Rev. Dott. Juan Aznar, ha officiato dinanzi a millecinquecento fedeli nella chiesa dedicata a San José de la Montaña. Nella città salvadoregna di Santa Ana, il Santo Sacrificio di ringraziamento è stato offerto nella chiesa del Carmine dal Vescovo ausiliare, Mons. Fernando Sáenz, presenti Mons. Marco René Revelo, Ordinario diocesano, e il suo Vicario generale, Mons. José López Sandoval.

In Costa Rica, Messe in anniversario sono state celebrate nella capitale San José, a Cartago, Heredia e Ciudad Quesada. La solenne Liturgia che ha avuto luogo a San José de Costa Rica è stata concelebrata da Mons. Pier Giacomo de Nicoló, Nunzio Apostolico di Sua Santità, Mons. Vicente Juan Segura, Segretario della Nunziatura, e dal Rev. Dott. Carlos Ulloa, Vicario Delegato della Prelatura.

Mons. Acosta, Arcivescovo di Antioquía, Mons. Calderón, Vescovo di Cartago, Mons. Puccini, Vescovo di Santa Marta, e il Rev.mo Dott. Alberto Raventós, Vicario Regionale per la Colombia, hanno concelebrato il Santo Sacrificio a Bogotá davanti a duemilacinquecento fedeli. Messe di ringraziamento hanno avuto luogo intorno al 26 giugno anche in altre città colombiane: a Barranquilla ha officiato l'Ordinario locale, Mons. Torres; a Bucaramanga l'Arcivescovo, Mons. Rueda Hernández; a Cali, Mons. Gutiérrez Pabón, Vescovo ausiliare; a Cartagena, il Vicario generale, Mons. Gándara; a Cartago, l'Ordinario, Mons. Calderón; a Manizales, il Vicario generale, Mons. Isaza; a Medellín, Mons. Rojas, Vescovo di Istmina; a Neiva, l'Ordinario locale, Mons. Rojas; a Pereira, Mons. Rigoberto Corredor, Vescovo ausiliare.

A Caracas, duemilacinquecento fedeli hanno gremito la chiesa di Nuestra Señora de Chiquinquirá, dove il Card. José Ali Lebrún, Arcivescovo di Caracas e Presidente della Conferenza Episcopale Venezuelana, ha concelebrato con il Rev.mo Dott. Italo Altimari, Vicario Regionale della Prelatura. Prima di concludere la Messa, il Cardinale ha rievocato il suo incontro con Mons. Escrivá: «Trovai in lui un uomo simpatico, pieno di entusiasmo (...). E pieno di Dio. Potei scoprire in lui un uomo pieno di fede, di fede profonda, per lavorare per la Chiesa. E soprattutto, pieno di amore: un grande amore a Dio, a Cristo, alla Chiesa, all'uomo. E questo amore fu ciò che ispirò e mosse tutta la sua vita». Cerimonie analoghe hanno avuto luogo, oltre che nella stessa Caracas, in altre città venezuelane: a Maracaibo ha celebrato l'Arcivescovo diocesano, Mons. Domingo Roa Pérez; a Barquisimeto, l'Ordinario locale e Vicepresidente della Conferenza Episcopale Venezuelana, Mons. Tulio Chirivella; a Valencia, Mons. Nelson Martínez Rust, Vescovo ausiliare; a San Cristobal, l'Ordinario locale, Mons. Marco Tulio Ramírez Roa; a Barcelona, il Vescovo diocesano, Mons. Constantino Maradei; a La Guaira, l'Ordinario locale, Mons. Francisco de Guruceaga.

Mons. Anthony Pantin, Arcivescovo di Port of Spain, è stato il celebrante principale di una solenne Liturgia tenutasi nella Assumption Church della Capitale di Trinidad-Tobago.

Nella Cattedrale di Quito hanno concelebrato l'Ordinario locale, Mons. Antonio González, i suoi due Ausiliari, Mons. Orellana e Mons. Arregui, l'Ordinario Militare, Mons. Raúl Vela, il Rev.mo Dott. Florentino Rodríguez, Vicario Regionale per l'Ecuador, Mons. Francesco Cao Minh Dung, Segretario della Nunziatura, e il Rev. Dott. Rafael Acosta, Vicario Sacerdote Segretario. Analoghe funzioni si sono svolte a Guayaquil, dove l'Arcivescovo locale, Mons. Juan Larrea Holguín, ha concelebrato con il Vescovo ausiliare, Mons. Spagnolo, e diversi sacerdoti della diocesi e della Prelatura, e nella città di Ambato.

A San Paolo del Brasile sono state celebrate Messe in anniversario nelle chiese di San Gabriel, Nossa Senhora da Gloria e del Santissimo Sacramento, con la partecipazione di quattromilacinquecento fedeli. Altre Liturgie di ringraziamento nelle città di Rio de Janeiro, Brasilia, Curitiba, Campinas e São José dos Campos.

Il Vicario Regionale per il Perú, Rev.mo Dott. José Luis López Jurado, ha rinnovato il Santo Sacrificio nella chiesa della Medalla Milagrosa, a Lima. Altre funzioni si sono tenute, oltre che nella chiesa dedicata a Maria Ausiliatrice della stessa Capitale: a Cuzco, concelebrata dai Vescovi ausiliari Mons. Juan Antonio Ugarte Pérez e Mons. Severo Aparicio Quispe, dal Vescovo di Abancay, Mons. Enrique Pelach, dal Prelato della Prelatura di Chuquibambilla, Mons. Domenico Berni, e da altri quindici sacerdoti; a Piura, dove il celebrante principale è stato l'Arcivescovo della diocesi, Mons. Oscar Cantuarias; a Chiclayo, dove ha celebrato l'Ordinario locale, Mons. Ignacio María de Orbegozo; a San Vicente de Cañete, con il Vescovo-Prelato, Mons. Luis Sánchez-Moreno; a Huancavelica, Ayacucho e Abancay, dove celebranti principali sono stati rispettivamente Mons. Demetrio Molloy, Ordinario locale, Mons. Juan Luis Cipriani Thorne, Vescovo ausiliare, e Mons. Isidro Salas, Vescovo coadiutore.

A Buenos Aires cinquemila fedeli riempivano la Cattedrale in occasione della Messa solenne concelebrata dall'Arcivescovo Card. Juan Carlos Aramburu, dal Nunzio Apostolico, Mons. Ubaldo Calabresi, e dal Vicario Regionale per l'Argentina, Rev.mo Dott. Emilio Bonell. In altre città argentine —Paraná, Mendoza, Santa Fe, Rosario, San Nicolás, Bahía Blanca, e Santo Tomé— le Messe in anniversario sono state officiate dai rispettivi Ordinari locali. Cerimonie analoghe hanno avuto luogo in altre nove città del Paese.

Nella Cattedrale di La Paz una solenne Liturgia di ringraziamento ha avuto per celebrante principale Mons. Sainz Hinojosa, Arcivescovo diocesano. A Montevideo e ad Asunción analoghe funzioni sono state officiate dai rispettivi Vicari Delegati.

In venti città cilene si sono tenute Messe in anniversario. A quella di Santiago, celebrata dal Vicario Regionale, Rev.mo Dott. Alejandro González, nella Cattedrale metropolitana, erano presenti tremila fedeli. A Valparaíso, Rancagua, Los Angeles e Puerto Montt le Liturgie sono state celebrate dagli Ordinari locali.

Romana, Nº 10, Gennaio-Giugno 1990, p. 103-110.