envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Pubblicato il libro Posguerra. La primera expansión del Opus Dei durante los años 1939 y 1940

Onésimo Díaz, docente dell’Università di Navarra, ha pubblicato Posguerra. La primera espansión del Opus Dei durante los años 1939 y 1940 (Il dopoguerra. Prima diffusione dell’Opus Dei negli anni 1939 e 1940). Il libro, edito da Rialp, narra due intensi anni della vita dell’istituzione fondata da san Josemaría Escrivá. Analizza la vita quotidiana nella residenza per studenti di via Jenner a Madrid e i primi viaggi apostolici in altre città della Spagna, nel contesto del dopoguerra spagnolo (soprattutto per ciò che si riferisce a politica, università e religione) e della seconda guerra mondiale.


Nel racconto compaiono persone di rilievo nella storia dell’Opus Dei: Álvaro del Portillo, Pedro Casciaro, José Luis Múzquiz, José María Hernández Garnica, insieme ad altri universitari come Alberto Ullastres, Rafael Termes, José María Albareda, Rafael Calvo Serer.


L’autore ha fatto ricerche in diversi archivi: Archivio Generale della Prelatura dell’Opus Dei a Roma, Archivio di Stato (Alcalá de Henares), Archivio del Palazzo Reale di Madrid e Archivio Generale dell’Università di Navarra. Il libro include alcune fotografie, una mappa e un indice dei nomi.


Onésimo Díaz, dottore in Storia Contemporanea dell’Università del Paese Basco e dottore in Storia della Chiesa dell’Università della Santa Croce, è ricercatore del Centro di Documentazione e Studi Josemaría Escrivá de Balaguer dell’Università di Navarra e ha scritto dodici libri e più di trenta articoli su temi di Storia Contemporanea.

Romana, Nº 67, Luglio-Dicembre 2018, p. 291-292.

Invia ad un amicoInvia ad un amico