envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Inaugurazione a Lucca di una strada dedicata a San Josemaría

Il 6 ottobre è stata inaugurata la prima strada dedicata a San Josemaría in Toscana. La strada, transitabile a piedi e in bicicletta, ha ricevuto il nome di Cammino di San Josemaría Escrivá. Attraversa le fortificazioni di San Colombano, supera con due piccoli ponti altret-tanti corsi d’acqua, entra nel Castello (il cui recente restauro ha permesso anche di ripristina-re il selciato del XVI secolo), arriva allo Slargo degli Armigeri e con una seconda galleria sbocca in città in Via della Rosa, di fronte alla casa dove visse e morì Santa Gemma Galgani e vicinissima all’abside della Cattedrale di San Martino. Il percorso misura circa 300 metri.

Il 5 ottobre, nel Centro Agorà, messo a disposizione dal Municipio, ha avuto luogo un incontro informativo su San Josemaría. Sono state ascoltate alcune testimonianze ed è stata proiettata una cassetta con la registrazione di un incontro col fondatore dell’Opus Dei avvenuto nel 1974. All’incontro di Lucca hanno partecipato circa 150 persone.

La cerimonia di inaugurazione è avvenuta nella stessa strada, dove, su una colonna, è stata fissata una targa con la seguente iscrizione:
“San Josemaría Escrivá ha aperto un nuovo cammino di santificazione nella Chie-sa Cattolica, ricordando che tutti gli uomini possono raggiungere la santità se compiono il loro lavoro e i loro impegni quotidiani con spirito cristiano.
È stato beatificato nel 1992 e canonizzato il 6 ottobre 2002 da Giovanni Paolo II.

San Josemaría ha passeggiato lungo queste mura l’11 luglio 1956” .

Prima di scoprire la targa, il sindaco di Lucca, Pietro Fazzi, ha spiegato che la giunta comunale la voluto questa dedicazione, in un luogo molto frequentato da lavoratori e turisti, per l’alto livello del messaggio del nuovo santo, al quale la città è particolarmente sensibile. Ha rivolto alcune parole ai presenti anche Cosimo Di Fazio, direttore dell’Accademia dei Ponti, il Centro dell’Opus Dei a Firenze, il quale ha messo in rilievo le tappe principali della presenza di San Josemaría in Toscana.

Romana, Nº 39, Luglio-Dicembre 2004, p. 238-239.