envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Ibadan (Nigeria) Il ruolo della donna nella società

Aster Hall, la residenza universitaria di Ibadan, ha organizzato un seminario per riflettere sul ruolo della donna nella società.

La dott.ssa Nwagu, professoressa di Psicoterapia, ha introdotto il tema principale della giornata, “La donna coraggiosa”, affermando che una donna è forte quando si rende conto che il proprio ruolo nella società è radicato nella propria responsabilità di madre. Vera Egbuonu, insegnante nelle scuole secondarie, ha parlato su “Tono umano e formazione culturale” e ha detto che una donna ben formata dà sempre un tono elevato all'ambiente in cui si trova. Ha anche sottolineato l’importanza di avere cura della casa e del luogo in cui si lavora. Infine ha sostenuto che curare i piccoli dettagli contribuisce a creare un’atmosfera gradevole e a stimolare lo spirito di servizio.

Il secondo tema, “Nel mondo senza essere mondani”, è stato svolto da Veronica Igbanugo, professoressa universitaria di Fisiologia Applicata. La sua relazione ha approfondito alcuni aspetti dell’omelia “Amare il mondo appassionatamente”, che San Josemaría pronunciò nel 1967 nell’Università di Navarra. Ha commentato il concetto che il mondo è buono perché viene dalle mani di Dio e che agli uomini è affidato l’incarico di renderlo migliore attraverso un lavoro che persegua il bene comune della società.

L’ultima a parlare è stata Margaret Aziba, che lavora nel settore amministrativo di una università, la quale ha messo a fuoco il compito immenso che ha la donna di rivitalizzare la società attraverso la funzione da lei svolta nella famiglia. Si è riferita all’attacco all’unità della famiglia che è l’ondata di sensualità che si avverte nella società di oggi e che deve indurre i genitori ad affrontare con responsabilità il loro compito di educatori dei propri figli.

Romana, Nº 37, Luglio-Dicembre 2003, p. 271-272.