envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Il Warrane College, a Sydney

Il Warrane College è una residenza per studenti universitari e dottorandi situata all'interno dell'Università del Nuovo Galles del Sud, a Kensington, un quartiere meridionale della città di Sydney. E' l'unica residenza in tutto il campus in cui l'incarico della formazione dottrinale e spirituale sia stato affidato a un'istituzione cattolica, la Prelatura Opus Dei.

Il College prende nome dalla voce aborigena Warrang, con cui si designava l'attuale Circular Quay, il luogo cioè dove il 26 gennaio 1788 il famoso Capitan Phillip fece sbarcare i primi europei nel Nuovissimo Continente.

Breve storia del Warrane College

Il Warrane College è stato promosso dalla Education Development Associacion (EDA), un'iniziativa non a scopo di profitto, la cui Giunta Direttiva si fa carico della gestione attraverso un Council. Il sostegno finanziario della Residenza è stato sin dagli inizi garantito, oltre che da sussidi del Governo Federale e dello Stato del Nuovo Galles del Sud, da aiuti di imprese e di privati. Per la promozione e la canalizzazione dei contributi di quanti vedono nel College un modo concreto di formare buoni professionisti e cittadini esemplari, lavora l'Associazione degli Amici del Warrane, anche attraverso la concessione di borse di studio agli studenti.

L'edificio sede del College, di stile moderno, sobrio e razionale, si alza su sette piani di fronte agli impianti sportivi del campus, e può ospitare fino a centosettanta residenti. Venne inaugurato il 13 giugno 1971 dall'allora Governatore del Nuovo Galles del Sud, Sir Roden Cutler.

Il Warrane ha inteso sempre perseguire lo scopo primario di offrire un ambiente stimolante per lo sviluppo professionale e personale degli universitari. Ai residenti si esige un buon rendimento negli studi accademici e la collaborazione nel conseguimento degli obiettivi del College; nell'esame delle richieste di ammissione non esiste alcuna discriminazione su base etnica, razziale o di fede religiosa. Si sono contati fino a oggi residenti di più di trenta nazionalità, che vi hanno scoperto e apprezzato un ambiente cordiale, allegro, familiare, dove le differenti culture di provenienza, lungi dal costituire ostacoli alla convivenza, costituiscono altrettante occasioni di reciproco arricchimento.

La vita nel Warrane College

Allo scopo di centrare le mete formative di cui si diceva, i responsabili della direzione del College stimolano in tutti il desiderio di dare il proprio personale contributo.
Per conseguire in una residenza grande come Warrane un tono più familiare, ogni piano dell'edificio ha una propria autonomia di funzionamento, con due tutors che hanno l'incarico di aiutare gli altri residenti in ogni genere di problema personale che si possa presentare e di favorire l'amicizia reciproca. E' ormai divenuta una stabile consuetudine il coffee Club, nel corso del quale gli studenti, al termine di una giornata di impegno intenso, hanno modo di conoscersi, di scambiare idee e impressioni, di commentare fatti d'attualità, in un contesto disteso, allegro e rispettoso delle opinioni altrui.

La Direzione di Studi del College ha la missione di aiutare ciascun residente a ottenere il massimo rendimento accademico. Vi prestano la propria collaborazione, oltre a studenti degli ultimi anni, un buon numero di Fellows, Docenti e Ricercatori universitari, che danno orientamenti sugli studi e sulle prospettive professionali. L'annuale conferimento del titolo di College Scholar agli studenti che si siano particolarmente distinti si è ormai consolidata come tradizione; alla cerimonia di consegna dei riconoscimenti è solito intervenire un personaggio di rilievo nella vita pubblica o accademica australiana. Nel 1988 è stata la volta dell'ex Premier del Nuovo Galles del Sud, Mr. Barrie Unsworth.

Un Comitato, eletto annualmente e composto in maggioranza da studenti, ha la funzione di promuovere e coordinare le attività culturali e quelle sportive.

Gli incontri informali con personaggi del mondo professionale, imprenditoriale, artistico e politico, con campioni sportivi e altre figure di rilievo costituiscono eventi tutt'altro che rari nella vita del College. La conoscenza di queste persone è sempre un'occasione per ampliare i propri orizzonti umani.

Ogni anno vengono organizzati seminari su temi di attualità, rivolti sia a universitari che a giovani professionisti, che trovano eco anche nella stampa cittadina; Medical Ethics e Ethics in the Media sono due degli ultimi temi affrontati. La Lezione Magistrale, tenuta da personalità della vita accademica e non, è un altro degli appuntamenti classici dell'Anno Accademico in Residenza.

Tra le visite degli ultimi anni ricordiamo quelle di Mr. Paul Keating, attuale Ministro dell'Economia del Governo Federale, di Sir Herman Black, Cancelliere dell'Università di Sydney, e di Mr. Eric Willis, ex Premier del Nuovo Galles del Sud. Anche i Cardinali Gilroy e Freeman, e l'attuale Arcivescovo della diocesi, Card. Edward Clancy, sono stati ospiti del College, intrattenendosi con gli universitari presenti.
I numerosi trofei che adornano la sede del Warrane testimoniano le partecipazioni e i successi nei campionati universitari. L'attività sportiva offre anche l'opportunità per promuovere il College tra gli studenti liceali. Durante le vacanze estive si organizzano corsi di golf, cricket, Australian football e rugby, tenuti da sportivi professionisti; i partecipanti hanno modo di familiarizzarsi con l'ambiente del College e di ricevere lezioni di formazione su sportsmanship e su virtù umane. Per un buon numero di ragazzi, poi divenuti residenti, è stata questa l'occasione per conoscere il Warrane.

Le attività a contenuto dottrinale e spirituale, come tutte le altre, sono aperte a chiunque voglia liberamente prendervi parte; con gli anni sono ormai numerosi i frutti soprannaturali di questo impegno di formazione cristiana. Nella cappella del Warrane hanno luogo periodicamente ritiri spirituali e meditazioni, tenuti del cappellano del College, il quale cura pure corsi di formazione dottrinale, cui assistono residenti attuali o del passato, loro amici e persone che, in generale, sono interessate ad approfondire la conoscenza della fede cattolica. Non mancano anche lezioni di formazione che mirano a mettere a fuoco in una prospettiva cristiana gli ambiti della vita familiare e professionale. Considerando l'impegno profuso in questo campo, non è sorprendente constatare come quasi ogni anno abbia registrato l'ammissione nella Chiesa Cattolica di qualche residente.
Una parte importante nello stimolare lo spirito di generosità degli studenti universitari la svolgono la partecipazione all'istruzione catechetica in diverse parrocchie della città e le visite a persone povere, malate, sole. Si tratta di iniziative che, oltre a venire incontro a oggettive situazioni di bisogno, contribuiscono a formare, attraverso l'esempio e l'emulazione, quel peculiare spirito di servizio e di attenzione agli altri che rendono singolarmente attraente l'ambiente del College.

I genitori e gli ex residenti

L'attenzione ai genitori dei residenti è uno dei punti caratteristici della filosofia del Warrane College. Annualmente si organizza un parents week-end, nel corso del quale si rendono più partecipi le famiglie delle linee formative e dello spirito di fondo che anima la Residenza. In queste occasioni non manca mai uno spettacolo di intrattenimento con interventi musicali preparati dagli stessi universitari.

I molti manufatti artistici, provenienti dai Paesi più diversi ed esotici, che contribuiscono all'arredamento dell'edificio sede del College, sono altrettante espressioni della riconoscenza di residenti per quanto hanno ricevuto negli anni che vi hanno trascorso: provengono dalla Cina, dall'Europa, dalla Nuova Guinea, dall'Africa, dall'India...

L'Associazione degli ex residenti di Warrane si incarica di informare regolarmente su quanti mantengono legami di amicizia con la Residenza dopo aver concluso gli studi universitari. Essi svolgono un ruolo importante per far conoscere il College, e spesso collaborano direttamente come istruttori, orientatori od organizzatori delle attività che vi si svolgono.

Romana, Nº 7, Luglio-Dicembre 1988, p. 331-334.

Invia ad un amicoInvia ad un amico