envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Dopo il terremoto in Messico (20-IX-2017)

Ho seguito con dolore le notizie sul sisma che ieri, alle 13.14, ha colpito buona parte del Messico. Assieme al vicario regionale della Prelatura in quel Paese, che si trovava a Roma, abbiamo cercato di vivere quei momenti strettamente uniti al popolo messicano, le cui dimostrazioni di solidarietà mi hanno commosso.

Attraverso la mediazione materna di Santa Maria di Guadalupe, chiedo al Signore di accogliere nella sua gloria coloro che hanno perso la vita. Lo prego anche perché ricolmi di consolazione le persone che soffrono a causa del terremoto. Mi sento molto vicino a tutte loro. Oltre a chiedere la loro preghiera, vorrei ringraziare i fedeli, i cooperatori e gli amici dell’Opus Dei che soccorrono con generosità, nella misura delle loro possibilità, le persone bisognose di aiuto.

Romana, Nº 65, Luglio-Dicembre 2017, p. 315.