envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Devozione nel mondo

Benedizione di una statua

Il 10 marzo Mons. José Manuel Lorca Planes, vescovo di Cartagena (Spagna), ha benedetto una scultura del fondatore dell’Opus Dei, destinata alla chiesa di Santa María de Gracia della stessa città. La cerimonia ha avuto luogo nel corso di una celebrazione eucaristica alla quale ha partecipato il Rev. Jorge Nava Rodríguez, vicario della Delegazione dell’Opus Dei di Valencia e Murcia. L’immagine, realizzata in bronzo a grandezza naturale, è opera della scultrice Rebeca Muñoz Carrilero.

􀂈􀂈􀂈

Una pala d’altare a Livorno

Il 25 marzo, a Livorno, nella chiesa di Santa Maria del Soccorso, è stato inaugurato un trittico. Il corpo centrale, dedicato alla Madonna del Soccorso, è fiancheggiato da due scene di adorazione, nelle quali sono rappresentati san Josemaría e il beato Álvaro del Portillo, insieme al beato Pio Alberto del Corona e al venerabile Giovanni Battista Quilici, sacerdoti livornesi. Il dipinto è stato realizzato dalle artiste Elisabetta Carini e Sofia Novelli, della Scuola d’Arte Sacra di Firenze.

􀂈􀂈􀂈

Un bassorilievo nel santuario di Sonsoles

Il 22 giugno Mons. Jesús García Burillo, vescovo di Ávila (Spagna), ha benedetto un bassorilievo in bronzo di san Josemaría, da collocare nel santuario di Nostra Signora di Sonsoles. L’opera, della scultrice Rebeca Muñoz, rappresenta il fondatore dell’Opus Dei mentre prega davanti alla Madonna di Sonsoles, in ricordo di una romeria mariana che san Josemaría fece al santuario il 2 maggio 1935.

􀂈􀂈􀂈

Una composizione per organo della Messa di san Josemaría

Miguel del Barco, docente emerito di Organo del Real Conservatorio Superior di Madrid, ha composto una Messa per organo e quattro voci miste con i testi propri della festa di san Josemaría, su una base di canto gregoriano tipica dei primi anni del XX secolo. È stata eseguita per la prima volta lo scorso 26 giugno nella basilica di San Miguel a Madrid.

Romana, Nº 64, Gennaio-Giugno 2017, pag. 161-162.