envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

La Abadesa de Las Huelgas

L’Instituto Histórico San Josemaría Escrivá ha pubblicato una edizione critico-storica de La Abadesa de Las Huelgas (Rialp, Madrid 2016, 867 pp.), un testo che il fondatore dell’Opus Dei aveva pubblicato per la prima volta nel 1944. La ricerca è stata realizzata da María Blanco, docente di Diritto Ecclesiastico dello Stato all’Università di Navarra, e da María del Mar Martín, professoressa titolare della stessa materia all’Università di Almería, e costituisce il quinto volume della collana “Opere complete di san Josemaría Escrivá de Balaguer”.


La monografia La Abadesa de Las Huelgas è il risultato di un lavoro di ricerca con il quale san Josemaría si propose di studiare la singolare giurisdizione canonica che aveva, fino al 1874, la titolare dell’ufficio abaziale nel Real Monastero de Las Huelgas di Burgos (Spagna) e la legittimità canonica del suo esercizio. Fra gli altri poteri e facoltà di diversa natura di cui godette, quello che costituisce l’oggetto concreto dello studio è la potestà cuasi episcopal o nullius dioecesis.


«Con la prospettiva dovuta al trascorrere degli anni – afferma Mons. Javier Echevarría nel prologo di quest’opera –, lo studio condotto da Escrivá sul finire degli anni ’30 e gli inizi degli anni ’40 del secolo scorso rivela alcuni aspetti caratteristici della sua figura come universitario e come sacerdote. Saltano agli occhi il suo amore al Diritto, la sua mentalità storica, la sua considerazione per la ricerca universitaria, il suo interesse per tutte le realtà ecclesiali, e anche per le religiose di clausura, più precisamente per le monache de Las Huelgas».

Romana, Nº 63, Luglio-Dicembre 2016, pag. 343.