envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Conclusa la fase istruttoria della causa di canonizzazione di Dora del Hoyo

Il 24 ottobre il prelato dell’Opus Dei, Mons. Javier Echevarría, ha presieduto la cerimonia di conclusione della fase istruttoria della causa di canonizzazione di Dora del Hoyo, fedele della Prelatura. La cerimonia si è svolta alla Pontificia Università della Santa Croce (Roma).


Mons. Echevarría ha sottolineato che, con la sua presenza, la serva di Dio dava «serenità e pace» e che «aiutava a essere fedeli nel percorso di sequela del Signore». Inoltre ha ricordato «la sua professionalità, il rispetto e la cortesia che riservava a tutte le persone e con quale naturalezza affrontava i diversi problemi che si presentavano».


Negli ultimi quattro anni la vita, le virtù e la fama di santità di Dora del Hoyo (1914-2004) sono state oggetto di studio da parte del tribunale della prelatura dell’Opus Dei, che ha interrogato numerosi testimoni che avevano avuto occasione di frequentarla. La documentazione raccolta sarà inoltrata alla Congregazione delle Cause dei Santi.


Dora del Hoyo si occupava professionalmente di lavori domestici quando scoprì il messaggio di santificazione della vita ordinaria predicato da san Josemaría Escrivá. Aderì all’Opus Dei nel 1946 e con la sua competenza professionale, la sua serenità e la sua donazione generosa ha contribuito a diffondere il valore del lavoro ben fatto, per amore a Dio e al prossimo, tra le persone giovani di origini assai diverse.

Romana, Nº 63, Luglio-Dicembre 2016, pag. 354.