envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Telegramma di Papa Francesco: Álvaro del Portillo, “prezioso esempio di vita”

Il Santo Padre ha inviato un telegramma ai partecipanti al Congresso Vir fidelis multum laudabitur, tenutosi a Roma in occasione del centenario della nascita di Mons. Álvaro del Portillo. Il testo, inviato dal Segretario di Stato, è stato letto nell’atto di benvenuto dell’evento. Lo riportiamo qui di seguito.


􀂈􀂈􀂈

Roma, 28 febbraio 2014

In occasione del convegno dedicato al venerabile vescovo Mons. Álvaro del Portillo, primo Cancelliere della Pontificia Università della Santa Croce, nel centenario della nascita, il Sommo Pontefice Francesco rivolge il suo beneaugurante pensiero, auspicando che sia opportunamente evidenziato il prezioso esempio di vita del fedele seguace e primo successore del santo fondatore dell’Opus Dei, promotore di codesta Pontificia Università per il servizio della Chiesa, sacerdote zelante che seppe coniugare una intensa vita spirituale fondata sulla fedele adesione alla roccia che è Cristo, con un generoso impegno apostolico che lo rese pellegrino nei cinque continenti, seguendo le orme di san Josemaría, meritevole della biblica frase tratta dal libro dei Proverbi: “Vir fidelis multum laudabitur” (28, 20).
Sua Santità esorta a imitarne la vita umile, allegra, nascosta e silenziosa, ma anche decisa nel testimoniare la perenne novità del Vangelo, annunciando l’universale chiamata alla santità e la collaborazione con il quotidiano lavoro alla salvezza dell’umanità.

Egli, mentre chiede una preghiera per lui e per il suo ministero, invoca la luce dello Spirito Santo per una fruttuosa riflessione e imparte di cuore a Vostra Eccellenza, al Rettore Magnifico e ai docenti l’implorata benedizione apostolica, estendendola ai presenti e a quanti frequentano la Pontificia Università.

Cardinale Pietro Parolin
Segretario di Stato di Sua Santità


Romana, Nº 58, Gennaio-Giugno 2014, p. 105.