envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Decreto per la concessione di indulgenze in occasione dell’Anno della fede



DECRETUM

Quinquagesimo adveniente anniversario ex quo Concilium Oecumenicum Vaticanum II inauguratum est, Beatissimus Pater Benedictus XVI Annum Fidei indixit, qui incipiet die 11 octobris a. 2012, terminabitur vero die 24 novembris a. 2013, in sollemnitate D. N. Iesu Christi universorum Regis.
Sperantes fore ut «Eventus ille opportunus erit ad totam Ecclesiae compagem introducendam in tempus quo peculiaris instruatur meditatio et fides iterum detegatur» (Motu pr. Porta fidei, n. 4), Praelaturae fideles impellere cupimus ad hunc Annum gratiae percurrendum in arta coniunctione cum Romano Pontifice eiusque intentionibus cumque universa sancta Ecclesia.
Hunc vero in finem, prae oculis quidem habitis quae in Decreto Paenitentiariae Apostolicae diei 14 septembris a. 2012 praescribuntur,


DECERNIMUS

1. Servatis condicionibus in Decreto supra citato statutis, hoc Anno Fidei perdurante, donum indulgentiae plenariae lucrari poterunt:
a) Hi omnes qui ecclesiam Praelatitiam Sanctae Mariae de Pace in forma peregrinationis visitent et ibi alicui sacrae functioni intersint vel saltem per congruum temporis spatium orent, concludentes Oratione Dominica, Fidei professione ac invocatione Beatae Mariae Virginis et Sancti Iosephmariae (cfr. Decr. Paenitentiariae Apostolicae, 14 septembris a. 2012, § b).
b) Praelaturae fideles qui in quolibet loco sacro eucharisticae celebrationi sollemni intersint, addita Fidei Professione, in sollemnitatibus Domini et Beatae Mariae Virginis atque in festis Apostolorum et Patronorum Praelaturae (cfr. Codex iuris particularis Operis Dei, n. 5), necnon, anno 2012, die 28 novembris, anno vero 2013 diebus 9 ianuarii, 14 februarii, 20 aprilis, 2 maii, 26 iunii, 16 iulii, 14 septembris et 2 octobris (cfr. Decr. Paenitentiariae Apostolicae, 14 septembris a. 2012, § c).
c) Fideles omnes recipientes Benedictionem Papalem cum adnexa plenaria indulgentia quam Nos impertiemur in sollemni celebratione festi Sancti Iosephmariae, die 26 iunii a. 2013 (cfr. Decr. Paenitentiariae Apostolicae, 14 septembris a. 2012).

2. Praelaturae sacerdotibus qui in ecclesia Praelatitia confessiones excipiunt, pro foro interno tantum, facultates concedimus de quibus in can. 508 § 1 CIC (cfr. Decr. Paenitentiariae Apostolicae, 14 septembris a. 2012).

Datum Romae, apud aedes Curiae Praelatitiae, die 11 octobris a. 2012, Anno Fidei ineunte.


+ XAVERIUS ECHEVARRÍA
Prælatus Operis Dei

Rev.dus D. Dr. Ioseph Antonius Araña
Notarius
Reg. Gen. R. Lib. VI pag. 47


TRADUZIONE IN ITALIANO

DECRETO

In occasione del cinquantesimo anniversario dell’apertura del Concilio Vaticano II, il Santo Padre Benedetto XVI ha indetto un Anno della fede che comincia l’11 ottobre 2012 e termina nella solennità di Cristo, Re dell’Universo, il 24 novembre 2013.
Nella speranza che questo tempo sia “un’occasione propizia per introdurre l’intera compagine ecclesiale a un tempo di particolare riflessione e riscoperta della fede” (Motu proprio Porta fidei, n. 4), incito i fedeli della Prelatura a utilizzare quest’Anno di grazia molto uniti alla persona e alle intenzioni del Romano Pontefice e a tutta la Chiesa Universale.
Con questo fine, tenendo presenti le disposizioni del Decreto della Sacra Penitenzieria in data 14 settembre 2012,


STABILISCO

1. Potranno guadagnare il dono dell’indulgenza plenaria durante questo Anno della fede, alle condizioni stabilite dal Decreto sopra citato:

a) Tutti coloro che si recheranno in pellegrinaggio nella Chiesa Prelatizia di Santa Maria della Pace e parteciperanno a una cerimonia sacra, o almeno resteranno per un certo tempo in preghiera, concludendo con il Padre Nostro, il Credo e una invocazione alla Beata Vergine Maria e a San Josemaría (cfr. Decreto della Penitenzieria del 14-IX-2012, § b).

b) I fedeli della Prelatura che, aggiungendo la Professione di fede, parteciperanno a una celebrazione eucaristica solenne in qualsiasi luogo sacro nelle Solennità del Signore e della Beata Vergine Maria, nelle feste degli Apostoli e Patroni della Prelatura (cfr. Codex iuris particularis Operis Dei, n. 5), il 9 gennaio, il 14 febbraio, il 20 aprile, il 2 maggio, il 26 giugno, il 16 luglio, il 14 settembre, il 2 ottobre e il prossimo 28 novembre (cfr. Decreto della Penitenzieria del 14-IX-2012, § c).

c) Tutti i fedeli che riceveranno devotamente la Benedizione Papale con indulgenza plenaria che impartirò nella solenne celebrazione della festa di San Josemaría il prossimo 26 giugno (cfr. Decreto della Penitenzieria del 14-IX-2012).

2. Nell’ambito del foro interno, concedo ai sacerdoti della Prelatura che confessano nella Chiesa Prelatizia le facoltà stabilite nel c. 508 § 1 del CIC (cfr. Decreto della Penitenzieria del 14-IX-2012).

Dato a Roma, nella sede della Curia Prelatizia, il giorno 11 ottobre 2012, all’inizio dell’Anno della fede.


+ XAVERIUS ECHEVARRÍA
Prælatus Operis Dei

Rev. José Antonio Araña
Notaio
Reg. Gen. R. Lib. VI pag. 47

Romana, Nº 55, Luglio-Dicembre 2012, p. 268-271.