envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Promulgato il decreto sulle virtù eroiche del Servo di Dio Álvaro del Portillo

Il 28 giugno il Santo Padre Benedetto XVI ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare i decreti relativi a 16 cause di canonizzazione. Tra esse si trova il decreto sulle virtù eroiche del Vescovo Álvaro del Portillo (1914-1994), Prelato dell’Opus Dei. In tal modo, Mons. Álvaro del Portillo riceve il titolo di Venerabile.

Il 2-IV-2009 la Congregazione delle Cause dei Santi aveva decretato la validità degli atti processuali e il 12 giugno dello stesso anno aveva nominato relatore della “positio” il P. Cristoforo Bove, O.F.M.Conv., che l’ha presentata il 19-II-2010: era composta da 3 volumi (“Informatio” sulle virtù, “Summarium” e “Biographia documentata”), per un totale di 2.530 pagine.

Il 10-II-2012 il Congresso peculiare dei consultori teologi della Congregazione delle Cause dei Santi ha dato unanime risposta positiva alla domanda sull’esercizio eroico delle virtù da parte del Servo di Dio Mons. Álvaro del Portillo. Nello stesso senso si è pronunciata la Congregazione Ordinaria dei Cardinali e dei Vescovi il 5-VI-2012.
Il Card. Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, ha presentato al Romano Pontefice una relazione dettagliata della Causa e delle sue fasi. Benedetto XVI ha accettato e ratificato il voto della Congregazione delle Cause dei Santi il 28 giugno e ha indicato che si pubblichi il Decreto negli Atti della Congregazione delle Cause dei Santi, con il quale si dichiara Venerabile Mons. Álvaro del Portillo.

Nell’apprendere la notizia, annunciata dalla sala stampa della Santa Sede, S.E.R. Mons. Javier Echevarría ha detto:
“La dichiarazione delle virtù eroiche di Mons. Álvaro del Portillo è motivo di gratitudine a Dio: gratitudine per questo pastore esemplare che amò il Signore e la sua Chiesa, e tutti coloro che gli stavano attorno o si incontravano con lui, oltre che pregare per l’umanità intera. Si adoperò in ogni momento per compiere la volontà di Dio.

“Don Álvaro è ricordato da tanti uomini e donne come una persona, un sacerdote di pace e leale al proprio impegno di amore a Dio; molto unito alla Chiesa e al Romano Pontefice, ha saputo servire con gioia e assoluta generosità San Josemaría Escrivá de Balaguer, i suoi fratelli – poi figli – nell’Opus Dei, i suoi parenti, i suoi amici e i suoi colleghi. Con la sua predicazione ha aiutato a trovare la felicità nella fedeltà a Cristo centinaia di migliaia di persone nei vari Paesi dove ha compiuto viaggi pastorali.
“Mi consta anche che molte persone ricorrono a
l suo aiuto, in numerosi luoghi del mondo, per necessità individuali, familiari, di lavoro, di amicizia. È unanime la convinzione che irradiava pace, gioia, semplicità, spirito cristiano e visione apostolica”.

Romana, Nº 54, Gennaio-Giugno 2012, p. 130-131.

Invia ad un amicoInvia ad un amico