envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Santo Rosario: pubblicazione dell’edizione critico-storica

Con lo studio critico-storico di Cammino, compiuto dal teologo Mons. Pedro Rodríguez, ha avuto inizio l’edizione critica degli scritti del Fondatore dell’Opus Dei, che si pubblicheranno gradatamente col titolo di “Opere complete di San Josemaría”. Ora lo stesso autore pubblica l’edizione critico-storica di Santo Rosario (Rialp, 370 pp.), insieme ad altri due sacerdoti e teologi dell’Università di Navarra: Javier Sesé e Constantino Ánchel. L’analisi critico-storica di un libro persegue lo scopo di comprendere meglio il contenuto dell’opera, il suo contesto, l’intenzione dell’autore, le fonti, ecc. La prefazione è di Mons. Javier Echevarría, Prelato dell’Opus Dei.

San Josemaría lo scrisse nel 1931, probabilmente il 6 dicembre, accanto al presbiterio di Santa Isabel, “tutto d’un fiato”, come era solito dire. Quando nel 1945 si progettava la 4ª edizione, un bel libro tascabile con disegni di Luis Borobio, l’Autore decise di fare alcuni ampliamenti del testo della maggioranza dei misteri per una migliore distribuzione testo-disegni nella impaginazione del libro. I nuovi testi sono soprattutto alcuni passi biblici, che si aggiungono lasciando intatta la stesura del 1931. In questo libro San Josemaría “parla di Dio in modo tale che il cuore umano capisce tutto immediatamente”, come dice don Pedro Rodríguez parafrasando Romano Guardini.

Romana, Nº 51, Luglio-Dicembre 2010, p. 386.