envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Celebrazioni eucaristiche nella festa liturgica di San Josemaría Escrivá de Balaguer

La Chiesa commemora la festa di San Josemaría il 26 giugno. Il Prelato dell’Opus Dei ha celebrato la Santa Messa nella Basilica di Sant’Eugenio (Roma) il giorno della festa alle 11 del mattino. In Terra Santa vi sono state solenni celebrazioni sia a Gerusalemme, sia a Betlemme e a Nazaret.
Quest’anno si è avuta per la prima volta la Messa di San Josemaría in Corea, nella chiesa di Hannamdong a Seul, lunedì 21 giugno. È stata celebrata dal Nunzio Apostolico, Mons. Osvaldo Padilla, alla presenza di circa 150 persone. Nell’omelia Mons. Padilla ha spiegato che «San Josemaría è stato uno strumento della Parola di Dio» e ha affermato che, anche se la presenza dell’Opus Dei nel Paese è ancora un piccolo seme, esso crescerà alimentato dalla preghiera e dalla buona volontà. Ha poi fatto notare che il messaggio che l’Opus Dei lancia «al mondo contemporaneo consiste nel ricordare costantemente la chiamata universale alla santità e le virtù cristiane che ogni battezzato deve praticare, quale che sia la situazione della propria vita».

La Prelatura dell’Opus Dei svolge stabilmente i propri apostolati in 67 Nazioni. Tuttavia le celebrazioni nella festa del Fondatore dell’Opus Dei si vanno moltiplicando in molti altri Paesi del mondo, come, per esempio, Angola, Thailandia, Emirati Arabi, Tanzania, Bulgaria, Grecia, ecc.

Romana, Nº 50, Gennaio-Giugno 2010, p. 148.