envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Viaggi pastorali

Nel semestre appena trascorso, il Prelato dell'Opus Dei ha compiuto viaggi pastorali in Spagna, Svizzera, Inghilterra, Scozia e Irlanda.

Il 29 luglio, Mons. Alvaro del Portillo è giunto a Torreciudad, in Spagna, dove si è trattenuto fino al 1º agosto. Parecchie volte ha sostato in preghiera davanti all'immagine della Madonna, nel moderno santuario fatto costruire dal Servo di Dio Josemaría Escrivá in onore della Madre di Dio, perché fosse luogo di conversione del cuore e di preghiera. Il santuario accoglie ogni anno decine di migliaie di pellegrini, che partecipano al culto e si accostano al Sacramento della Penitenza.

Durante il suo soggiorno a Torreciudad, il Prelato ha ricevuto diversi gruppi di membri e Cooperatori dell'Opus Dei, due dei quali formati da studenti che trascorrevano una parte delle loro vacanze in località vicine a Torreciudad, partecipando a diversi corsi estivi. Particolare attenzione è stata riservata dal Prelato ai ventun diaconi della Prelatura che si preparavano per l'ordinazione presbiterale, avvenuta poi il 15 agosto nello stesso santuario.

Il sabato, 1 agosto, Mons. Alvaro del Portillo è partito da Torreciudad alla volta di Pamplona. Nel capoluogo navarrese, ha preso alloggio nel Seminario Internazionale della Prelatura in Pamplona, e ha ricevuto gruppi di professori e di studenti dell'Università di Navarra, nonché migliaia di membri e Cooperatori della Prelatura, in due grandi riunioni che si sono tenute nella palestra universitaria.

Durante il suo soggiorno a Pamplona, il Prelato ha profuso gran parte del suo tempo nel visitare —presso i loro domicili o nella Clinica Universitaria, dove erano ricoverati— alcuni infermi, membri della Prelatura.

Nella veste di Gran Cancelliere dell'Università di Navarra, Mons. Alvaro del Portillo ha presieduto riunioni di lavoro con le autorità accademiche universitarie. Il 6 agosto egli ha lasciato Pamplona.

I giorni 26-27 agosto, il Prelato dell'Opus Dei si è recato, per la prima volta dopo molti anni, a Valladolid, capoluogo di una delle Delegazioni della Prelatura in Spagna. Ivi si è intrattenuto in un incontro familiare con più di tremila persone, che partecipano abitualmente ad attività di formazione spirituale tenute nei Centri della Prelatura, e ha ricevuto diversi gruppi più ristretti. Nelle Residenze universitarie Peñafiel e Los Arces si è riunito con numerosi studenti e studentesse. Durante il breve soggiorno nella capitale della Castiglia, Mons. Alvaro del Portillo ha impartito la sua benedizione ai terreni dove verrà edificato, tra breve, un Centro per convegni e ritiri spirituali, presso la città di Tordesillas.

Dopo Valladolid, il Prelato dell'Opus Dei ha fatto ritorno a Pamplona, dove ha visitato di nuovo diversi ammalati; tra gli altri l'Arcivescovo di Madrid, Card. Angel Suquía, che proprio in quei giorni aveva subito un intervento chirurgico nella Clinica Universitaria.

Il 2 settembre, Mons. Alvaro del Portillo ha lasciato la Spagna alla volta di Roma. Nel viaggio di rientro ha fatto sosta in Svizzera, dove si è trattenuto dal 3 al 5 settembre. A Zurigo si è riunito con membri della Prelatura, incoraggiandoli a intensificare il loro impegno per la rievangelizzazione dell'Europa; poi ha reso visita al Card. Andrea Maria Deskur, che trascorreva una parte dell'estate a Menzingen. Per onorare la Madonna, si è recato in pellegrinaggio al Santuario mariano di Einsiedeln.

Nel mese di novembre, il Prelato dell'Opus Dei ha compiuto un altro viaggio pastorale, questa volta in Gran Bretagna e in Irlanda.

Il 15 novembre, in serata, è arrivato a Londra. Il giorno seguente ha reso visita al Pro-nunzio apostolico, Mons. Luigi Barbarito, e si è recato in pellegrinaggio alla chiesa di St. Mary of the Angels, per lucrarvi l'indulgenza annessa all'anno mariano. Nel pomeriggio si è riunito in cordiale dialogo con un folto gruppo di sacerdoti diocesani, soci della Società Sacerdotale della Santa Croce o frequentatori delle attività di formazione spirituale da essa organizzate. Mons. Alvaro del Portillo ha incoraggiato i convenuti in modo speciale a ricercare e promuovere, con l'aiuto di Dio, molte vocazione sacerdotali. In serata, a Dawliffe Hall, ha avuto la prima di una serie di riunioni con gruppi numerosi di fedeli della Prelatura.

Il giorno seguente, 17 novembre, il Prelato è giunto a Glasgow, in Scozia, dove si è trattenuto con membri dell'Opus Dei, spronandoli alla ricerca quotidiana della santificazione personale e all'azione apostolica.

Rientrato a Londra, Mons. Alvaro del Portillo ha presieduto, il 18 novembre, riunioni di lavoro con i componenti dei Consigli Regionali della Prelatura in Gran Bretagna, e si è diretto poi alla sede del Kelston Club, un'iniziativa apostolica volta alla formazione integrale dei liceali, forte ormai di molti anni di esperienza. Al pomeriggio, nell'Aula Magna della Residenza universitaria internazionale Netherhall House, si è riunito con centinaia di persone, membri e Cooperatori della Prelatura. Come in altre occasioni, Mons. del Portillo ha risposto alle domande dei presenti e ha rivolto loro un'esortazione affinché si impegnassero ogni giorno di più nell'affascinante compito della rievangelizzazione dell'Europa, attraverso l'apostolato personale con parenti, amici e colleghi e anche mediante la partecipazione alle molteplici iniziative già avviate da membri e Cooperatori della Prelatura.

Il giorno seguente, Mons. Alvaro del Portillo si è recato a Lakefield Catering School, dove ha avuto un incontro con giovani donne che lavorano o si accingono a lavorare nell'industria alberghiera o nelle faccende domestiche. Dopo aver sostenuto un altro incontro con studenti e giovani professionisti, è partito alla volta dell'Irlanda.

In Irlanda, il Prelato dell'Opus Dei si è trattenuto per tre giorni completi. Arrivato la sera del 19 novembre, ha preso alloggio a Cleraun Centre, a Dublino. Il giorno seguente ha celebrato la Santa Messa nella sede del Consiglio Regionale e ha compiuto un pellegrinaggio alla chiesa della Medaglia Miracolosa, per impetrare l'intercessione della Madonna per i frutti del viaggio. Subito sono iniziati gli incontri con gruppi di fedeli della Prelatura, proseguiti nei giorni successivi. Come a Londra, anche a Dublino il Prelato ha presieduto riunioni di lavoro con i componenti dei Consigli Regionali.

Durante il suo soggiorno irlandese, Mons. Alvaro del Portillo ha reso visita all'Amministratore Apostolico dell'Arcidiocesi di Dublino. Desideroso di onorare in modo speciale la Madonna durante il corrente anno mariano, egli si è soffermato in preghiera dinanzi a diverse immagini di Maria, specialmente venerate: Our Lady of Dublin, Patrona della capitale; Nostra Signora Stella Maris, all'imboccatura del porto, e l'icona della Sedes Sapientiae, che presiede la chiesa fatta costruire dal Card. Newman come cappella universitaria a Dublino.

Il 22 novembre, solennità di Cristo Re, il Prelato si è riunito con un gran numero di membri e Cooperatori della Prelatura alla Thomas Prior House. In serata, ha rinnovato la consacrazione dell'Opus Dei e di tutti i suoi fedeli al Cuore Sacratissimo di Gesù, sulla scia della consacrazione fatta dal Fondatore, il Servo di Dio Josemaría Escrivá, nell'anno 1952.

Il giorno 23 novembre, dopo aver celebrato la Santa Messa, Mons. Alvaro del Portillo è rientrato a Roma.

Romana, Nº 5, Luglio-Dicembre 1987, pag. 225-227.