envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Istituto Storico San Josemaría Escrivá: terzo volume di Studia et Documenta

Le biografie di San Josemaría finora pubblicate offrono molti dettagli intorno agli anni che seguirono la fondazione dell’Opus Dei e precedettero la guerra civile spagnola, ma molti altri aspetti di quel periodo sono appena accennati. Su alcuni di essi ora fa luce il numero 3 (2009) di Studia et Documenta, la rivista dell’Istituto Storico San Josemaría Escrivá, che contiene un quaderno monografico su San Josemaría nella Madrid degli anni Trenta. Due specialisti della storia religiosa del periodo anteguerra, José Luis González Gullón e Jaume Aurell, pubblicano uno studio dettagliato sul gruppo di sacerdoti che San Josemaría riunì in quei primi anni di vita dell’Opus Dei, quando trasmetteva loro i suoi ideali apostolici: una dozzina di percorsi sacerdotali che aprono una prospettiva molto interessante sulla vita del clero di Madrid durante la Seconda Repubblica spagnola.

Il quaderno monografico comprende anche una breve biografia di uno dei primissimi seguaci di San Josemaría, Luis Gordon, un giovane industriale della birra che morì prematuramente nel 1932: gli autori sono Pedro Pablo Ortúñez, specialista di storia economica, e Luis Gordon Beguer, nipote del biografato. È degno di menzione anche lo studio di Federico M. Requena sulla relazione di Josemaría Escrivá con l’“Opera dell’Amore Misericordioso”, una corrente devozionale direttamente imparentata con il Sacro Cuore e allora molto diffusa in Spagna. Beatriz Comella, da parte sua, ha studiato l’attività pastorale di San Josemaría nel Patronato di Santa Isabel di Madrid, del quale fu il cappellano dal 1931 al 1934.

Nella sezione Studi e note, José Luis Illanes, Direttore dell’Istituto Storico, offre una rassegna completa degli scritti di San Josemaría, sia pubblicati, sia inediti. Illanes, che ha esaminato i documenti del Fondatore che si conservano nell’archivio della Prelatura – anche gli appunti della sua predicazione orale –, presenta una panoramica cronologica della varietà di testi di cui è autore San Josemaría: un patrimonio di grande ricchezza per tutta la Chiesa, che sarà pubblicato sistematicamente, col trascorrere del tempo, nel quadro delle opere complete di San Josemaría al quale l’Istituto sta lavorando da alcuni anni.

Nella sezione Documenti, Santiago Casas, professore di Storia della Chiesa ed esperto del cattolicesimo spagnolo contemporaneo, pubblica e commenta i resoconti scritti di San Josemaría sui suoi incontri con Francisco Morán, Vicario Generale della Diocesi di Madrid, tra il 1934 e il 1938.

Oltre alle recensioni e alle rassegne, la sezione bibliografica contiene la seconda parte dell’elenco completo delle opere pubblicate su San Josemaría fino al 2002 – un totale di 350 riferimenti, in alcuni casi accompagnati da brevi note esplicative –, iniziato nel numero precedente della rivista.

Romana, Nº 48, Gennaio-Giugno 2009, p. 120-121.