envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Viaggi pastorali

Olanda, dal 15 al 17 febbraio

Nella mattinata di sabato 16 il Prelato dell’Opus Dei, Mons. Javier Echevarría, si è recato a Zonnewende, un centro di formazione diretto dalla Prelatura, dove ha avuto riunioni con diversi gruppi di persone alle quali ha parlato, fra le altre cose, dell’importanza della famiglia: “Se vogliamo che nella società regnino realmente la pace, la tranquillità, il servizio reciproco, il progresso..., è necessario educare molto bene i figli”, ha affermato. La mattina di domenica 17 il Prelato ha fatto visita al Vescovo di Haarlem, Diocesi alla quale appartiene Amsterdam. In precedenza aveva pregato davanti all’immagine di Nostra Signora di Haarlem, nella chiesa dedicata a San Giuseppe. Prima di partire, il Prelato ha esortato i membri dell’Opus Dei a ricorrere all’intercessione e all’esempio di San Josemaría e di Mons. Álvaro del Portillo per vivere con generosità lo spirito dell’Opus Dei, uniti dalla comunione dei santi. “L’Olanda deve rifiorire. Ritornerà ad essere un vivaio di persone che vogliono portare la fede di Cristo ai quattro punti cardinali. Dovete dare dimensione apostolica a tutta la vostra vita”.

Portogallo, dal 7 al 9 marzo

A metà pomeriggio di venerdì 7 marzo il Prelato dell’Opus Dei è arrivato a Lisbona. In quello stesso giorno ha avuto diverse riunioni con i direttori e le direttrici regionali della Prelatura. Nella mattina di sabato è andato a Fatima per una romeria alla Madonna. È stato ricevuto da Mons. Antonio Marto, Vescovo della Diocesi, e da Mons. Serafim, Vescovo emerito. Dopo aver pregato nella Capelinha, ha avuto una riunione, in Casa de Nossa Senhora das Dores, con alcuni sacerdoti della Società Sacerdotale della Santa Croce. Prima di ritornare a Lisbona, ha pregato davanti alla tomba di Mons. Alberto Cosme do Amaral, Vescovo della diocesi di Leiria-Fatima dal 1972 al 1993. Nel pomeriggio Mons. Echevarría ha avuto un paio di incontri a Lisbona con i fedeli della Prelatura e ha chiesto di pregare per il Santo Padre. Nel pomeriggio di domenica è rientrato a Roma.

Londra, dall’11 al 13 aprile

Dall’11 al 13 aprile il Prelato dell’Opus Dei è stato a Londra. Subito dopo l’arrivo, è andato direttamente alla cattedrale di Westminster, dove è stato ricevuto dall’Arcivescovo, Cardinale Cormac Murphy O’Connor. Nei due giorni seguenti ha incontrato persone di Londra, Oxford, Manchester e Glasgow a Netherhall House e Ashwell House. Il Prelato ha visitato la chiesa di San Tommaso Moro, che è affidata a sacerdoti dell’Opus Dei. Prima di ritornare a Roma è passato dalla chiesa di Our Lady of Willesden, un santuario diocesano di Londra, dove ha pregato davanti all’immagine della Madonna che lì si venera.

Vienna, dal 24 al 26 aprile

Il Prelato dell’Opus Dei è stato a Vienna dal 24 al 26 aprile. Venerdì 25, dopo aver fatto visita al Vescovo di Vienna, ha pregato davanti all’immagine di Maria Pócs, nella cattedrale di Santo Stefano, e davanti al monumento alla Santissima Trinità. Sabato mattina ha avuto una riunione con alcuni membri della Prelatura. Nel pomeriggio, prima di rientrare a Roma, ha potuto salutare alcuni giovani che partecipano alle attività organizzate dal Club Delphin.

Barcellona, dal 15 al 18 maggio

Mons. Javier Echevarría è arrivato a Barcellona nel pomeriggio di giovedì 15 maggio. La mattina di venerdì 16, nella sua veste di Gran Cancelliere dell’Università di Navarra, ha presieduto una seduta allo IESE (Instituto de Estudios Superiores de la Empresa) e ha pronunciato la conferenza di apertura del XV Simposio Internazionale Ethics, Business and Society. Nel suo intervento ha suggerito di applicare al mondo del lavoro la visione cristiana della persona. Nella stessa mattina ha benedetto una immagine della Madonna nella Scuola Pineda e ha rivolto alcune parole alle insegnanti e alle famiglie. Nel pomeriggio si è recato nella chiesa di Santa María de Montalegre, situata nel Raval, un quartiere ad alto indice di immigrati e di disoccupati. Lì ha benedetto una immagine di San Josemaría [1] . Il giorno 17, invitato dalla Universitat Internacional de Catalunya, ha pronunciato la conferenza di chiusura di un congresso su “Famiglia e Società”. Nel pomeriggio il Prelato ha avuto un incontro catechistico con migliaia di persone al Colegio Viaró. Il giorno 18, prima di ritornare a Roma, è andato a pregare nella Basilica della Mare de Déu de la Mercè.

[1] 1. Vedi omelia a pag. 74.

Romana, Nº 46, Gennaio-Giugno 2008, pag. 58-59.