envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Amsterdam (Olanda) Un gruppo di giovani olandesi in Polonia

Sotto il patrocinio di una istituzione britannica, si svolge in Polonia un programma assistenziale che si propone di stimolare e migliorare l’attività cerebrale di bambini minorati, soprattutto attraverso una serie di esercizi. La scorsa estate dodici ragazze olandesi sono andate in Polonia per assistere un gruppo di questi bambini. Il programma, durato dieci giorni, è stato organizzato dal club De Borcht di Amsterdam, un’opera corporativa di apostolato dell’Opus Dei che ha un’esperienza di molti anni in questo tipo di attività.

Due partecipanti, Esther Roeleveld, consigliera finanziaria ad Amsterdam e responsabile dell’organizzazione del viaggio, e Corine van Vliet, hanno scritto poi le loro impressioni.

Esther scrive: "Oltre ad esserci occupate di loro dal punto di vista sanitario, abbiamo dato loro da mangiare, abbiamo giocato e abbiamo passeggiato con loro. Dopo un paio di giorni abbiamo notato che i bambini ci riconoscevano e ci cercavano. Veramente abbiamo avuto di tutto: lavoro, cultura, riposo, e soprattutto amicizia".

Da parte sua, Corine conclude: “Nell’esercizio della mia professione di medico, in Olanda, ho avuto contatto con molti malati, ma solo questa estate ho avuto la prova di che cosa significhi per una famiglia avere un figlio minorato. E ho imparato come si possa affrontare la menomazione di un figlio con amore e allegria”.

Romana, Nº 37, Luglio-Dicembre 2003, p. 268-269.