envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Nairobi (Kenia) Un progetto storico

“Un progetto storico”: così hanno chiamato la promozione rurale organizzata nel mese di agosto in Kenia le 44 ragazze, kenyane, inglesi e italiane, che hanno partecipato all’attività. Come tutti gli anni Fanusi Study Centre, di Nairobi, e le Residenze universitarie di Ashwell House, di Londra, e Coniston Hall, di Manchester, hanno organizzato delle giornate di assistenza sociale in varie zone rurali. In questa occasione inoltre si sono unite al progetto alcune studentesse della Residenza Viscontea, di Milano.

Le universitarie si sono divise in tre gruppi. Il gruppo di Londra ha lavorato a Riara Primary School, a Kiambu, mentre i gruppi di Manchester e di Milano hanno concentrato i loro sforzi a Ng’ong Township Primary School. Le keniane sono state in entrambi i luoghi.

In Kenya è normale che in alcune scuole rurali scarseggi anche ciò che è imprescindibile per insegnare: professori e libri. La mancanza di mezzi per pagare la retta fa sì che pochi bambini – e le bambine ancor meno dei bambini – possano andare regolarmente a scuola. Tutto questo rende i risultati scolastici generalmente bassi.

L’obiettivo del progetto era di dare lezioni e prestare un aiuto personalizzato alle alunne delle scuole. Sono state date lezioni di inglese, matematica e scienze. Inoltre le universitarie hanno dipinto e decorato le due scuole. L’ultimo giorno del progetto le migliori alunne hanno ricevuto premi e sono stati regalati alla scuola materiali sportivi e libri, offerti dalle studentesse inglesi e dal Kenia National Library Services.

Le studentesse hanno fatto anche riparazioni nel Kimlea Technical Training Center, per collaborare alla manutenzione della scuola. Kimlea è un’iniziativa della Kianda Foundation nella quale vengono insegnati a ragazze giovani alcuni lavori di base, perché possano cominciare qualche piccola attività imprenditoriale e professionale.

Il programma includeva anche delle visite a una casa di riposo. Le universitarie hanno passato molto tempo con gli anziani, aiutandoli a muoversi, intrattenendoli e pulendo alcune zone del edificio. Nei paesi dei dintorni hanno poi insegnato nazioni di igiene alle mamme e hanno costruito una casetta per una donna anziana. Hanno visitato anche le case delle alunne e incoraggiato i genitori a mandare i figli a scuola.

Il progetto era stato preparato durante i fine settimana ad Ashwell House, con incontri seminariali sui temi dello sviluppo e conferenze organizzate dal Department for International Devolopment (DFID) in Inghilterra e, una volta in Kenia, dalle Nazioni Unite. Tutte hanno avuto pure la possibilità di ricevere lezioni di dottrina cristiana svoltesi nel Fanusi Study Centre.

Romana, Nº 33, Luglio-Dicembre 2001, p. 220-221.