envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Sydney (Australia) Nuove attrezzature, più occasioni

Kenvale College, scuola alberghiera e turistica di Sydney, ha aumentato le sue strutture. All’inaugurazione ufficiale del nuovo edificio, avvenuta il 23 marzo u.s., hanno assistito più di 500 persone, tra le quali varie autorità e personalità del mondo alberghiero, oltre alle alunne e alle loro famiglie.

È stato il Ministro del Lavoro, Tony Abbot, a inaugurare ufficialmente il nuovo edificio. Nel suo breve intervento Abbot ha fatto riferimento al metodo educativo di Kenvale: “Il successo di Kenvale, ha detto, si basa sul fatto che non solo aiuta le alunne ad essere buone professioniste nel loro lavoro, ma anche insegna loro valori e un atteggiamento positivo verso la vita, sia quella presente sia quella futura”; ha aggiunto poi che un’educazione di qualità è vitale per il settore alberghiero, nel quale ci si aspetta di creare 30.000 posti di lavoro nei prossimi quattro anni.

Il Cardinale Edward Clancy ha accettato l’invito a benedire il nuovo edificio. Durante la cerimonia ha ricevuto il benvenuto delle studentesse, dei genitori e dei professori del College e ha avuto la possibilità di salutare personalmente tutti i presenti. Il Cardinale si è interessato delle attività di ogni alunna e ha incoraggiato tutte ad imitare l’esempio di Gesù, che venne a servire e non a essere servito, e a trarre forza dai principii del Vangelo nei momenti difficili. Alcune studentesse gli hanno raccontato le proprie esperienze in progetti di promozione e servizio sociale e della loro partecipazione alla Giornata Mondiale della Gioventù a Roma, durante il Giubileo.

Recentemente Kenvale ha unito i suoi sforzi a due altri organismi australiani e internazionali impegnati nell’aiutare la ricostruzione di Timor Est. Il College ha organizzato un programma pilota che offre a 4 studentesse di questo Paese la possibilità di imparare tecniche di lavoro e commerciali nel settore alberghiero che poi potranno mettere in pratica nel loro Paese di origine.

Romana, Nº 32, Gennaio-Giugno 2001, p. 99.