envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Dedicazione di una strada a Terrasini (Sicilia)

Lo scorso 14 ottobre è stata intitolata al Beato Josemaría Escrivá una strada di Terrasini (Palermo), città nella quale da oltre vent’anni funzionano il “Centro Internazionale Calarossa” e la “Scuola Alberghiera Mediterranea”, le cui attività di formazione spirituale sono affidate alla Prelatura dell’Opus Dei.

La cerimonia, alla quale ha partecipato un centinaio di persone, oltre alle autorità civili e militari, è stata preceduta da una conferenza presso il Centro Internazionale. Tra i relatori sono intervenuti l’onorevole Carmelo Carrara, Sindaco di Terrasini, il dottor Giuseppe Rallo, Segretario generale dell’Associazione ARCES di Palermo, che gestisce il Centro, il professor Gaetano Lo Castro, ordinario di Diritto Canonico all’Università La Sapienza di Roma, che ha tratteggiato la figura del Beato Josemaría, sintetizzandola nell’espressione “ha amato e ha lavorato”. Il dottor Rallo ha illustrato le attività dei due centri.

Successivamente, l’Arcivescovo di Catania, mons. Luigi Bommarito, che è originario di Terrasini, ha voluto presiedere alla benedizione della targa stradale, affermando tra l’altro che per la città è un grande onore avere una strada dedicata al Beato Josemaría.

In Italia, dopo quelle di Roma, Bari e Palermo, Terrasini è la quarta città che intitola una strada al Beato Josemaría.

Romana, Nº 31, Luglio-Dicembre 2000, p. 268.