envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Piura (Perù) Giubileo degli universitari

Molti universitari non sono potuti andare a Roma per lucrare il Giubileo e partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù che si è tenuta a metà di agosto. Con lo stesso spirito di conversione, alcune settimane dopo —in settembre — si è tenuto a Piura, in Perù, un Giubileo per gli universitari della città, cui hanno partecipato più di mille studenti, molti dei quali dell’Università di Piura, promossa da fedeli della Prelatura dell’Opus Dei.

La preparazione è stata lunga: ampia diffusione di opuscoli con la spiegazione dell’Anno Santo e del Giubileo, breve esposizione nella aule delle varie facoltà a carico dei cappellani e distribuzione di testi che aiutavano la preparazione al Sacramento della Penitenza. L’Arcivescovo della Diocesi, Mons. Oscar Cantuarias, ha presieduto la cerimonia inaugurale e ha celebrato la Messa di chiusura. La prima è stata celebrata nel campus dell’Università di Piura, di fronte all’edicola della Sacra Famiglia; la seconda è stata celebrata nel campus dell’Università Nazionale di Piura e, in entrambi i casi, hanno assistito varie migliaia di studenti.

Giovedì 21 agosto è stata una giornata di adorazione eucaristica. Fin dalle prime ore del mattino è stato esposto il Santissimo Sacramento nella cappella universitaria ed è stata costante l’affluenza di persone, mentre si amministrava il Sacramento della Penitenza in vari luoghi dell’Università. Molti alunni hanno contribuito a confezionare i tappeti di fiori, che sono stati preparati nei luoghi dove sarebbe passata la processione con il Santissimo, dalla cappella universitaria fino all’edicola della Sacra Famiglia.
Quando è cominciato a uscire in processione l’Ostensorio con il Santissimo Sacramento sono state spente tutte le luci e sono state accese migliaia di candele, portate dagli alunni. Don Vicente Pazos, Cappellano Maggiore dell’Università di Piura, sosteneva l’Ostensorio, sotto il baldacchino, circondato da universitari con le fiaccole in mano. Tutto il percorso era affiancato da alunni dell’Università che intonavano inni eucaristici.

Terminata la processione migliaia di studenti si sono diretti per le strade principali della città, fino all’atrio della cattedrale. Qui l’Arcivescovo ha diretto alcune vibranti parole e impartito la benedizione con il Santissimo.

Il giorno dopo, venerdì, sono continuate le confessioni nelle due Università, fino al momento della Santa Messa alle ore 19.00. Mons. Cantuarias ha incoraggiato a proseguire con la stessa spinta che aveva condotto tanti universitari a una conversione personale perché questa non rimanesse qualcosa di passeggero.

Romana, Nº 31, Luglio-Dicembre 2000, p. 282-283.