envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Diffusione delle opere del Fondatore dell’Opus Dei in Russia

Grazie all’aiuto di una fondazione spagnola, dal 1992 sono stati pubblicati a Mosca, in russo, Amici di Dio, Cammino (nuova edizione corretta), Solco, Santo Rosario e Via Crucis. Prossimamente verrà pubblicato È Gesù che passa.

Nel novembre 1995 sono stati presentati ufficialmente al pubblico questi libri nella Biblioteca Russa di Letteratura Straniera. La direttrice della Biblioteca, Ekaterina Genieva, ha ricordato alcune parole di Sant’Agostino: «in ciò che è essenziale, l’unità, in ciò che è dubbio, la libertà, in tutto, la carità»; ed ha aggiunto: «Penso che i libri del Beato ci aiuteranno a mettere in pratica queste parole».

Le opere del Beato Josemaría sono state vendute a Mosca, San Pietroburgo e in altre città della Russia e anche nei paesi baltici, con una tiratura di oltre quattromila copie.

In questi ultimi anni sono apparsi sulla stampa russa alcuni articoli riguardo agli scritti del Fondatore dell’Opus Dei. Alexandr Zorin, scrittore ortodosso, membro dell’Unione degli Scrittori della Russia, ha pubblicato due articoli: uno sul giornale moscovita “Sevodnia”, il 27 agosto 1994 e l’altro sulla rivista mensile dell’Unione degli Scrittori, “Druzba Narodov”, nel maggio 1996. Anche Evgueny Pazukhin, filosofo ortodosso, ha scritto due articoli: il primo pubblicato da “Russkaia Mysl” (La Pensée Russe) , rivista annuale di cultura e politica, il 21 giugno 1995, e il secondo dal giornale cattolico “Istina y Zizn” nel marzo 1997.

Romana, Nº 27, Luglio-Dicembre 1998, p. 289.