envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Ettal (Germania) Scienza e fede: giornate filosofiche per studenti in Baviera

Sono diventate tradizionali le giornate filosofiche annuali per studenti nella casa di convivenze Zieglerhof, a Ettal (Baviera) La terza edizione, dal 25 settembre al I ottobre di quest’anno, è stata dedicata alle relazioni tra scienza e fede, tema di grande interesse per molti studenti universitari che desiderano conoscere le cause del pregiudizio così diffuso nel mondo della scienza e nell’opinione pubblica sull’incompatibilità tra fede cattolica e progresso della scienza sperimentale. Obiettivo di queste giornate era trasmettere le basi che permettono di scoprire che la ragione e la rivelazione soprannaturale non solo si armonizzano ma si completano a vicenda nel meraviglioso compito di cercare e conoscere la verità sul mondo e sull’uomo.

L’ingegnere Edith Zeltner, viennese, ha trattato della conoscenza scientifica su basi filosofiche, la sua natura, il suo metodo, i suoi limiti. Constanze la Dous, direttrice dell’osservatorio astronomico di Sonnemberg in Turingia e docente di astronomia nelle Università di Tubinga e di Ilmenau, ha riassunto i pregiudizi più ricorrenti nel mondo scientifico sull’incompatibilità tra scienza e fede, indivinduandone l’origine e analizzandoli. Il dr. Harald Bienek (Monaco) si è occupato della natura dell’atto di fede. Una sessione di lavoro è stata dedicata all’allocuzione tenuta da Giovanni Paolo II a studenti e professori universitari nella Cattedrale di Colonia, il 15 novembre 1980, su queste problematiche. Un’altra sessione ha affrontato il caso Galileo. Su Dolly, la famosa pecora clonata, sulla tecnologia genetica e le sue conseguenze, è intervenuta la biologa Mariona Durany (Bonn). Una conferenza tenuta dalla pedagoga Brigitte Weber (Colonia) ha affrontato il tentativo di superare il razionalismo puro nell’attuale corrente dell’esoterismo .

Elemento importante delle giornate filosofiche in Ettal è la splendida cornice delle Alpi che permette di includere nel programma momenti di svago in montagna. Le partecipanti provenivano da Berlino, Colonia, Bonn, Stoccarda, Passau, Vienna, Innsbruck, Graz e Zurigo.

Romana, Nº 25, Luglio-Dicembre 1997, p. 342.