envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Giornate in onore del Beato Josemaría Escrivá, Fondatore dell’Opus Dei, a Marsiglia

Una mostra sul Beato Josemaría Escrivá ha avuto luogo dal 18 al 27 maggio nel santuario di Notre-Dame de la Garde, patrona di Marsiglia.
La mostra è stata allestita da un gruppo di fedeli marsigliesi —membri della Prelatura dell’Opus Dei e amici—, con il consenso delle autorità preposte al santuario e quelle della Prelatura. La mostra, coordinata da Frédéric Prat, del Centro Culturale Castelvieil di Marsiglia, sarebbe dovuta durare solo fino al 24 maggio. Ma l’affluenza del pubblico e i positivi commenti della stampa hanno costretto gli organizzatori a prolungarla anche la domenica e il lunedì di Pentecoste, giornate di grande afflusso di pellegrini. In totale è stata visitata da oltre cinquemila persone, molte delle quali hanno scritto le proprie impressioni sul libro delle firme.
Sono stati distribuiti centinaia di notiziari e immaginette per la devozione al Beato Josemaría —in diverse lingue europee e in arabo—, e numerose copie delle sue opere di spiritualità e di alcune biografie. Sono stati diffusi anche vari opuscoli informativi sull’Opus Dei e molti dei visitatori della mostra si sono interessati alle attività dei Centri e dei Clubs per ragazzi promossi a Marsiglia dai fedeli della Prelatura.
Come presentazione della mostra, il Centro Culturale Castelvieil ha organizzato nel pomeriggio del 17 maggio una tavola rotonda sul tema “Santità nella vita ordinaria”. Sono intervenuti François Gondrand, autore di Au pas de Dieu —una delle prime biografie del Fondatore dell’Opus Dei— e direttore dell’ufficio informazioni dell’Opus Dei in Francia, Madeleine Pons e France Granier, madri di famiglia, e Paul Olivier, professore di filosofia a Nizza; i relatori, dopo aver presentato le proprie testimonianze sull’Opus Dei e sul Beato Josemaría, hanno risposto alle domande del pubblico. L’incontro, al quale hanno partecipato un centinaio di persone, si è tenuto nella scuola Jeanne-d’Arc ed è stato moderato da Gabriel Chakra, giornalista del quotidiano “Le Meridional”.
Per tutte le giornate della mostra, in una sala attigua al santuario, sono stati proiettati alcuni documentari sul Fondatore dell’Opus Dei. Nel locale ove la mostra era stata allestita, 21 grandi pannelli illustravano fotografie di carattere storico e testi del Beato Josemaría Escrivá, e descrivevano alcune delle iniziative apostoliche, operanti nel mondo intero e in particolare a Marsiglia, sorte dal suo impegno al servizio delle anime.
Le “Giornate in onore del Beato Josemaría Escrivá” sono state concluse dall’Arcivescovo di Marsiglia, Mons. Bernard Panafieu, con una Messa nella basilica di Notre-Dame de la Garde, nel pomeriggio del 24. Nell’omelia, Mons. Panafieu ha sottolineato la corrispondenza incondizionata del Beato Josemaría alla volontà divina, concludendo: “Io vi chiedo di seguire sempre il suo esempio di vibrazione apostolica nelle vostre circostanze abituali”.
La stampa locale ha sottolineato il carattere di “anteprima mondiale” di questa mostra, che ha avuto, secondo un giornale, “il duplice merito di offrire un’introduzione storica e di mostrare la trasparenza didattica dell’Opus Dei”.
Il Fondatore dell’Opus Dei ebbe a raccogliersi in preghiera nel santuario di Notre-Dame de la Garde in diverse occasioni, fin dagli anni ‘50. Il primo centro dell’Opus Dei a Marsiglia è stato aperto nel 1963.

Romana, Nº 22, Gennaio-Giugno 1996, p. 85-86.