envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Un monumento al Beato Josemaría a Santiago del Cile

La devozione popolare al Beato Josemaría in Cile è in continuo aumento. Da diversi anni porta il suo nome un’ampia strada che conduce dall’aeroporto di Pudahuel alla città di Santiago. Dopo la beatificazione, avvenuta nel 1992, molti cittadini hanno preso a cuore l’idea di dedicargli anche una piazza e di erigervi un monumento in sua memoria.
Gli abitanti del quartiere attraversato dalla Avenida Monseñor Escrivá de Balaguer hanno presentato al Comune una proposta avallata da molte firme e si sono impegnati a raccogliere i fondi necessari per la costruzione del monumento.
L’inaugurazione si è svolta il 19 marzo, festività di San Giuseppe e onomastico del Beato Josemaría. Alla presenza del Sindaco, il presidente del comitato che ha portato avanti il progetto ha consegnato al Comune la nuova piazza intitolata al Beato Josemaría e ha ricordato i legami del Fondatore dell’Opus Dei con la città di Santiago e, in particolare, con la circoscrizione municipale dove soggiornò nel corso del viaggio compiuto in Cile nel 1974.
La nuova piazza sorge alla confluenza dell’Avenida Mons. Escrivá de Balaguer con la circonvallazione Amerigo Vespucci. Il busto del Beato Josemaría, collocato su un piedistallo di granito, ha come sfondo un muretto dello stesso materiale ed è attorniato da un ampio spazio erboso e da un piccolo specchio d’acqua. Una scritta sul piedistallo ricorda le principali date della vita del Beato Josemaría: nascita, dies natalis e solenne beatificazione.
Dal giorno dell’inaugurazione, non è raro vedere qualche passante che prega dinanzi al busto del Beato Josemaría.

Romana, Nº 21, Luglio-Dicembre 1995, p. 402.