envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Atto accademico in memoria di Mons. Álvaro del Portillo nell’Università di Piura

Il 17 settembre si è celebrato a Piura (Perù) un atto accademico in memoria di Mons. Álvaro del Portillo, secondo Gran Cancelliere dell’Università, scomparso nel marzo 1994. Sotto la presidenza del Vice Gran Cancelliere, Mons. José Luis López-Jurado, hanno partecipato il Rettore e il Corpo Accademico, alunni, personale amministrativo, amici...: centinaia di persone consapevoli di quanto Piura e la sua Università debbano a Mons. del Portillo.
Il Rev. Dott. Vicente Pazos, Cappellano maggiore dell’Università, ha glossato diversi aspetti della vita di don Álvaro, del quale ha detto che è stato «il frutto maturo della grazia di Dio, della sua operosa corrispondenza e della santità del Beato Josemaría, che pregò molto per lui già prima di conoscerlo e lo formò personalmente». Il relatore ha messo in risalto l’esimia personalità di Mons. del Portillo nel firmamento ecclesiale di nostro secolo.
La Prof.ssa Thérèse Truel ha sottolineato come l’Università di Piura, fondata dal Beato Josemaría Escrivá, deve molto anche alle preghiere e alle sollecite cure del suo successore, al quale «non solo interessava la qualità della formazione impartita, bensì e soprattutto la santità di quanti erano in qualche modo vincolati all’università». Anche l’ex-rettore, Dott. Víctor Morales, nel suo intervento, ha messo in rilievo quest’ultimo aspetto, ricordando come Mons. del Portillo gli disse che il servizio prestato dall’Università di Piura doveva sfociare prima di tutto nel miglioramento personale di ognuno.
In chiusura, il Vice Gran Cancelliere ha esortato i presenti ad essere «uomini e donne veramente fedeli, senza nessuna incrinatura, in modo da ripercorrere i passi di Mons. Álvaro del Portillo». Infine ha dato lettura a una lettera inviata per l’occasione dal Prelato dell’Opus Dei e Gran Cancelliere dell’Università di Piura.

Romana, Nº 21, Luglio-Dicembre 1995, p. 406-407.

Invia ad un amicoInvia ad un amico