envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Primo anniversario della scomparsa di Mons. Álvaro del Portillo

Il primo anniversario del pio transito di Mons. Álvaro del Portillo è stato ricordato dai fedeli della Prelatura di tutto il mondo con grande affetto filiale, sostenuto dalla luce della fede e dal conforto della speranza.
In occasione di questa ricorrenza, ha visto la luce un supplemento illustrato di “Romana”, interamente dedicato alla figura del Prelato scomparso. Su indicazione del nuovo Prelato, Mons. Javier Echevarría, abbiamo voluto così rispondere alle numerose richieste pervenuteci di ulteriori notizie sulla figura del primo e fedelissimo successore del Beato Josemaría.
Il Supplemento, dal titolo “Don Álvaro: fedeltà giorno per giorno”, corredato da un’ampia rassegna fotografica, traccia un profilo della vita di Mons. del Portillo, dal quale emergono i tratti salienti della sua amabilissima personalità umana e spirituale.
Sono state offerte Sante Messe di suffragio per l’anima del primo successore del Beato Josemaría nei Centri dell’Opus Dei e in alcune chiese delle località in cui si svolge l’attività apostolica della Prelatura.
A Roma, oltre alle molte Messe celebrate nella Cripta della Chiesa prelatizia di Santa Maria della Pace, dove sono sepolte le spoglie di Mons. del Portillo, si è tenuta una solenne concelebrazione in anniversario nella Basilica di Sant’Eugenio a Valle Giulia, con la partezipazione di duemila fedeli circa. Con il Prelato dell’Opus Dei, hanno concelebrato il Vicario Generale, Mons. Fernando Ocáriz, il Vicario Segretario Centrale, Mons. Francisco Vives, il Vicario Regionale per l’Italia, Mons. Mario Lantini, il Vicario della Delegazione di Roma, Mons. Francesco di Muzio, Mons. Joaquín Alonso e il Rev. Dott. Fernando Valenciano.
A Zurigo, nella Liebfrauenkirche, ha presieduto la concelebrazione il Vicario Regionale della Prelatura, Mons. Agustín L. Kindler.
Anche in altre città europee sono state celebrate Messe di suffragio. A Vienna, nella centrale St. Peterskirche, ha offerto il Santo Sacrificio il Vicario Regionale, Mons. Ernst Burkhart. A Colonia, nella Basilica di San Pantaleone, il Vicario Regionale per la Germania, Mons. César Ortiz de Echagüe. Nella Onze Lieve Vrouwekerk di Amsterdam, il Vicario per l’Olanda, Rev. Dott. Willem Schnell. In Irlanda le celebrazioni hanno avuto luogo a Dublino, Galway e Limerick. In Italia, oltre a Roma, anche a Milano, Bari, Palermo e Trieste.
In Portogallo, molti fedeli hanno preso parte alla liturgia eucaristica nella chiesa dei Jerônimos di Lisbona; a Oporto è stato offerto il Santo Sacrificio nella chiesa della Trinità. In Francia, sono state celebrate Messe di suffragio in diverse città, tra le quali Parigi e Tolosa. Anche molte Comunità religiose, Cooperatrici dell’Opus Dei, come le Carmelitane di Cognac, hanno voluto ricordare Mons. del Portillo nel Sacrificio eucaristico.
Numerose Messe sono state celebrate in Spagna. A Madrid, il Vicario Regionale della Prelatura, Mons. Tomás Gutiérrez, ha presieduto la concelebrazione nella Basilica Pontificia di San Miguel. Altre undici Messe sono state offerte in varie parrocchie e chiese della capitale spagnola. A Santiago de Compostela, il Vescovo-Amministratore diocesano, Mons. Julián Barrio, nell’omelia durante la concelebrazione svoltasi nella chiesa di San Fernando, si è riferito all’ampia attività pastorale svolta da Mons. del Portillo: «La sua vita —ha affermato— è stata intensa e dinamica, interamente animata dall’impegno di rendere gloria a Dio e di servire gli uomini». Il Vescovo di Alicante, Mons. Francisco Álvarez, ha presieduto la concelebrazione in questa città. In molti capoluoghi di provincia le Messe hanno avuto luogo nelle rispettive chiese cattedrali.

o o o

Negli Stati Uniti d’America sono state offerte due Messe di suffragio per l’anima di Mons. Álvaro del Portillo nel primo anniversario della sua scomparsa: una a Chicago, nella chiesa di St. Mary of the Angels, celebrata dal Rev. William Stetson, Vicario delegato della Prelatura; l’altra a New York, nella cattedrale di San Patrizio, celebrata da Mons. James Kelly, Vicario Regionale dell’Opus Dei per gli Stati Uniti.
Il Card. Luis Aponte Martínez, Arcivescovo di San Juan de Puerto Rico, ha presieduto una solenne concelebrazione nella chiesa di San José de Villa Caparra; hanno concelebrato con lui il Vicario delegato della Prelatura a Portorico, Rev. Dott. Vicente Ariza Soler, e altri sacerdoti. Al termine della liturgia, il Cardinale ha rivolto ai fedeli alcune parole per ricordare la figura di Mons. Álvaro del Portillo: «Come il Beato Josemaría, anch’egli trasmetteva Amore di Dio con grande gioia e semplicità (...). Comunicò la Vita di Cristo a tanti cristiani in tutto il mondo. Entrambi, con il dono generoso dell’amore, della vita e della fede, hanno suscitato questa rivoluzione che vi vede riuniti qui, questa sera».
A Ponce la liturgia è stata presieduta dal Vescovo della diocesi, Mons. Juan Fremiot Torres Oliver, assistito dall’Ausiliare, Mons. Ricardo Suriñach Carreras, e dal Vicario delegato della Prelatura.
Nella chiesa di San Giacomo Apostolo, di Santo Domingo (Repubblica Dominicana), ha concelebrato il Nunzio Apostolico, Mons. François Bacqué, con il Vicario delegato della Prelatura, Rev. Dott. Juan Carlos Monge, ed il parroco.
In America Centrale sono state celebrate Messe a Città del Guatemala, a San Salvador, a San José de Costa Rica, a Managua e a Tegucigalpa, dove ha presieduto il Nunzio Apostolico in Honduras, Mons. Luigi Conti, che nell’omelia ha così sintetizzato la figura di Mons. Álvaro del Portillo: «È stato un uomo di Dio, innamorato del servizio agli uomini. La sua vita è stata sempre governata da un’esigente disciplina spirituale, costantemente alimentata da una profonda pietà, da un elevato senso del dovere, da una intensa e instancabile laboriosità, da una dedizione e abnegazione piena per la causa di Cristo, della Chiesa e dell’Opera».
Nella cattedrale di Guayaquil (Ecuador), l’Arcivescovo, Mons. Juan Larrea, ha celebrato la Santa Messa con la partecipazione di oltre mille fedeli. Nell’omelia, egli ha osservato che «le figure del Beato Josemaría e del suo immediato successore a Padre di quella famiglia che è l’Opus Dei saranno sempre strettamente unite, come lo fu la loro vita di generosa e gioiosa dedizione al servizio del Signore, e come sicuramente sono uniti nella lode della Trinità Santissima in cielo».
A Quito, ha presieduto la celebrazione il Vescovo ausiliare dell’arcidiocesi e Segretario della Conferenza Episcopale, Mons. Antonio Arregui.
Nell’oratorio dell’Università della Sabana (Bogotá, Colombia) ha offerto il Santo Sacrificio il Vicario Regionale, Rev. Dott. Hernán Salcedo Plazas. Anche nella cappella del Gimnasio Moderno della capitale colombiana e a Medellín sono state celebrate delle Messe di requiem.
A Caracas hanno concelebrato la Messa di suffragio il Vicario Regionale della Prelatura per il Venezuela, Mons. Italo Altimari, Mons. José Sánchez Porras, Sottosegretario della Conferenza Episcopale, e altri sacerdoti dell’arcidiocesi di Caracas e della Prelatura.
A San Paolo del Brasile, i fedeli hanno gremito la chiesa di São Gabriel per la Messa celebrata dal Vicario Regionale, Rev. Dott. Vicente Ancona Lopez.
In Cile sono state offerte Messe di suffragio a Santiago, nelle chiese degli Angeli Custodi e di Santa Maria de Las Condes, a Viña del Mar e a Concepción.
A Città del Messico, il Card. Ernesto Corripio Ahumada ha presieduto una concelebrazione eucaristica. Nell’omelia egli ha ricordato la profonda amicizia che lo legava a Mons. Álvaro del Portillo e l’importante contributo da questi offerto ai lavori del Concilio Vaticano II.
Anche a Guadalajara, a Monterrey e in altre città messicane è stata celebrata la liturgia eucaristica in suffragio di Mons. Álvaro del Portillo.

o o o

Una Messa di suffragio è stata celebrata il 24 marzo a Sydney, nella parrocchia di St. Leonard (Naremburn); la concelebrazione è stata presieduta dal Vicario Regionale per l’Australia, Mons. John A. Masso.
Nella chiesa di St. Jacques, ad Abidjan (Costa d’Avorio), il Vicario delegato, Mons. Francisco Sánchez Casas ha offerto una Messa alla presenza di molti fedeli.
Il Vicario Regionale per lo Zaire, Mons. Xavier Hervas, ha presieduto la concelebrazione tenutasi nella cattedrale di Notre Dame de Kinshasa. Con lui hanno officiato Mons. Daniel Nlandu, Vicario generale dell’arcidiocesi, Mons. Daniel Pater, Segretario della Nunziatura, il Rev. Antoine Matenkadi, Vicario giudiziale dell’arcidiocesi, e altri sacerdoti.

Romana, Nº 20, Gennaio-Giugno 1995, p. 193-196.