envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

In breve

ABIDJAN (Costa d’Avorio)
Assistenza sociale alla popolazione “agnì”

Nel mese di agosto un gruppo di venti giovani della Scuola d’Ingegneria di Yamoussoukro e delle Facoltà di Medicina e di Farmacia di Abidjan ha condotto un’attività d’assistenza sociale nel territorio “agnì”, alla frontiera con il Ghana. La preparazione logistica è stata svolta nei Centri Yaouré e Comoë.
Principale scopo dell’iniziativa è stato quello di prestare cure mediche nel dispensario di Ayamé, dove sono stati visitati molti pazienti e distribuite le medicine necessarie. Sono stati compiuti anche dei lavori per la riattivazione della locale Missione cattolica.

ANVERSA (Belgio)
Attività sociale in Paraguay

Diciotto giovani fiamminghe si sono recate nel mese di luglio in Paraguay, per mettere al servizio delle popolazioni locali le proprie capacità professionali. Alcune studentesse di scienze infermieristiche hanno prestato cure di pronto soccorso nelle baracche di un quartiere periferico di Asunción; altre, della Facoltà di Giurisprudenza, hanno aiutato diverse persone a ottenere la documentazione necessaria per iscriversi nei registri dello stato civile. Altre ancora hanno tenuto corsi di igiene personale e familiare.
Rientrate in patria, le giovani studentesse hanno pubblicato degli articoli sulla stampa locale, raccontando la propria esperienza ed incoraggiando altri colleghi a svolgere attività in favore dei più bisognosi.

ASHIYA (Giappone)
Dal Giappone per le Filippine

Seido Cultural Center di Ashiya ha promosso un progetto di aiuto alla popolazione di Angeles City, località rurale ubicata nelle Isole Filippine, nella regione di Pampanga, zona tormentata dalle eruzioni del vulcano Pinatubo.
Un gruppo di universitari giapponesi, in contatto con le attività formative della Prelatura, ha costruito un edificio che ospiterà un ambulatorio medico, in grado di garantire l’assistenza sanitaria alla popolazione locale che, a seguito dei disastri ambientali, ha perduto l’abitazione e vive in accampamenti provvisori dalle condizioni molto precarie.
Dal contatto con la povertà e con la solida tradizione cristiana della popolazione assistita, i giovani giapponesi hanno tratto validi esempi di virtù.

BARCELLONA (Spagna)
Attività sociale in Estonia

Dal 15 luglio al 2 agosto, cinquanta universitarie catalane che frequentano Centri della Prelatura hanno partecipato ad un’iniziativa di solidarietà svoltasi a Tallin, capitale dell’Estonia.
Con l’aiuto del Nunzio Apostolico nei Paesi Baltici, si sono messe in contatto con alcuni ospizi ed una scuola per bambini orfani handicappati, dove hanno prestato opera di pulizia, assistenza ai malati, attività educative per bambini. Inoltre hanno distribuito una notevole quantità di medicinali, alimenti e prodotti di prima necessità, raccolti in Spagna grazie ai donativi di alcune imprese.

BOGOTÀ (Colombia)
Nuova cappella dell’Università della Sabana

Presso l’Università della Sabana ha avuto luogo la solenne cerimonia della dedicazione dell’altare e della benedizione della cappella principale, presieduta dal Vescovo di Zipaquirá, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Colombiana.
Con lui hanno concelebrato il Vicario Regionale dell’Opus Dei e Vice-Gran Cancelliere dell’Università, Rev.mo Hernán Salcedo, e altri sacerdoti della diocesi e della Prelatura. Erano presenti le autorità accademiche, con il Rettore, Prof. Rafael González Cagigas, e molti professori, alunni e amici dell’ateneo. I canti sono stati eseguiti dal coro universitario.
La cappella, di settecento metri quadrati, ha capacità per oltre trecento persone. Dispone anche di uffici per i cappellani e di una sala per conferenze.

CATANIA (Italia)
Assistenza sanitaria agli immigrati

Alcuni fedeli della Prelatura che lavorano nel settore della sanità hanno dato vita nel capoluogo etneo ad un Centro di assistenza medica per extra-comunitari, al cui funzionamento collaborano vari medici catanesi. Le condizioni di vita assai precarie degli immigrati si riflettono in Italia anche nell’inadeguatezza della loro assistenza medica.
In un appartamento preso in affitto ed attrezzato a Centro medico, vengono tenute gratuitamente visite di controllo a quanti ne fanno richiesta. Alcuni giovani medici si occupano anche delle visite domiciliari. Vari specialisti mettono a disposizione qualche ora della settimana per ricevere nel proprio studio i malati inviati loro per visite specialistiche.
I medici, tutti volontari, ricevono soltanto un modesto rimborso spese, garantito da un ridotto finanziamento pubblico e da contributi di privati, che hanno generosamente accettato di sostenere l’iniziativa.

CHICAGO (Stati Uniti)
Corso d’inglese in Lituania

Per il terzo anno consecutivo un gruppo di studenti nordamericani ha collaborato allo svolgimento di un corso d’inglese in Lituania nello scorso mese d’agosto. Gli universitari, provenienti dalle Università di Columbia, Dallas, Notre Dame e Università della California (sede di Los Angeles), hanno impartito lezioni d’inglese e di dottrina cristiana a più di novanta liceali lituani di diverse città e zone rurali del paese.
L’attività, tenutasi presso Mickunai, comprendeva, oltre a cinque ore di lingua, gare sportive e lezioni di catechismo e dottrina cristiana. Durante il programma, alcuni ragazzi hanno ricevuto la Prima Comunione, mentre altri hanno iniziato l’istruzione previa al conferimento del Battesimo.

BELFAST (Irlanda del Nord)
Solidarietà nell’Irlanda del Nord

Si è svolto a Belfast nel mese di agosto un programma di aiuto per ragazzi di quartieri poveri, al fine di elevarne il livello culturale. L’iniziativa, nota come “Citywise Youth Achievement Scheme”, già collaudata nella Repubblica d’Irlanda, è stata intrapresa per la prima volta nell’Irlanda del Nord, dove le normali difficoltà sociali di questi gruppi emarginati si vedono acuite dal clima di violenza purtroppo perdurante nella regione.
Il progetto consiste nell’aiuto allo studio offerto da alcuni tutors universitari; oltre alle lezioni d’inglese e di matematica, abituali nei programmi Citywise, si sono aggiunte quelle di gaelico e di storia irlandese. Molto gradito dai ragazzi è stato il viaggio a Dublino, che pochi di loro avevano già visitato. Al termine del programma è stata organizzata una riunione per i genitori, dimostratisi estremamente riconoscenti per l’attenzione riservata ai propri figli.

LAGOS (Nigeria)
Scienze domestiche

Wavecrest Training Centre ha condotto nel mese di novembre una serie di iniziative per la promozione delle scienze domestiche. Duecento alunne che frequentano le scuole della zona di Surulere hanno partecipato a lezioni pratiche di cucina e servizio a mensa. Molte, interessate a proseguire l’attività, si sono iscritte al club di scienze domestiche, che svolge settimanalmente la propria attività presso la sede del Centro.
Anche diverse professoresse di economia domestica si sono iscritte alle lezioni di aggiornamento.

MILWAUKEE (Stati Uniti)
Formazione alla solidarietà

Il progetto sociale organizzato durante l’estate dalla Residenza Universitaria Petawa è consistito nell’aiuto allo studio, offerto da trenta studentesse liceali a favore dei bambini della parrocchia di Sant’Antonio. Oltre a impartire ai piccoli lezioni e ad impegnare il loro tempo libero con escursioni e giochi, le giovani hanno prestato anche diversi servizi ad anziani della città.

LIMA (Perù)
25º anniversario di Montemar

Quest’anno l’Istituto Superiore Tecnologico Montemar, prima scuola di Arti Grafiche e Pubblicitarie e di Amministrazione di Servizi del Perù, ha festeggiato il XXV anniversario di fondazione.
Dopo la Santa Messa di ringraziamento, celebrata nella cappella dell’Istituto alla presenza di numerosi docenti, genitori, alunne ed ex-alunne, la Dott.ssa Consuelo del Aguila, specialista di corsi d’orientamento familiare, ha tenuto la lezione inaugurale, dal titolo “Famiglia, chiave e cardine dello sviluppo”.
Montemar si propone di preparare professioniste tecniche con mente creativa, attente alle innovazioni sociali e dotate di uno stile grafico d’alta qualità tecnica; si dedica inoltre alla formazione di personale qualificato in servizi d’accoglienza.

MANILA (Filippine)
Preparazione della X Giornata Mondiale della Gioventù

Per preparare la X Giornata Mondiale della Gioventù, in programma a Manila all’inizio del 1995, alcuni membri della Prelatura e amici hanno creato un gruppo chiamato YUP (Gioventù Unita per il Papa).
Dopo aver approntato una gran quantità di materiale informativo, hanno collaborato con l’arcidiocesi di Manila nell’organizzare un incontro giovanile. Inoltre un membro del gruppo ha vinto il concorso per il logotipo ufficiale della Giornata.
Attraverso l’opera di alcuni Centri di universitari, la YUP ha promosso diverse attività di sensibilizzazione: veglie eucaristiche, raccolta di adesioni di studenti disponibili per i vari servizi logistici, visite agli ospedali per chiedere ai degenti orazioni per il Papa.
Infine questo gruppo ha organizzato un campo di lavoro internazionale a favore di una comunità colpita da un’eruzione vulcanica.

NAGASAKI (Giappone)
Decimo anniversario di Mikawa Cooking School

Si sono compiuti dieci anni dall’inizio dell’attività di Mikawa Cooking School, scuola per cuoche professioniste a Nagasaki. Scopo dell’istituto è quello di offrire un’elevata preparazione professionale nell’ambito dell’economia domestica. Ad essa va accompagnata una formazione integrale della persona.
Diverse ex-alunne lavorano in hotel, ristoranti, ospedali o industrie alimentari di tutto il Giappone; molte si sono avvicinate alla fede.
Mikawa promuove anche dei corsi di cucina internazionale, diretti a madri di famiglia, che hanno già consentito ad alcune di esse, attraverso il contatto con la scuola, di conoscere ed apprezzare la dottrina cristiana.

ROMA (Italia)
Amare la polis

Novanta studentesse di diverse università europee, riunite nel Centro di Convegni Castelromano, hanno lavorato per mettere a confronto varie sintesi culturali in rapporto alla difesa della famiglia.
Guidate da personalità del mondo accademico, sociale e culturale, le partecipanti hanno approfondito il ruolo della famiglia nella società e della donna nella famiglia, alla luce dei fondamenti della morale naturale e cristiana. Durante i dieci giorni del convegno, sono intervenuti la sociologa Alba Dini, il giornalista Federico Scianò, Elisabetta Gardini e Alessandra Macciocchi, entrambe legate al mondo della televisione.
Al termine del convegno, le universitarie hanno organizzato la presentazione di un Forum di attività e progetti di volontariato sociale.

VIENNA (Austria)
Giornate pastorali sulla vocazione sacerdotale

Il Theologisches Forum Peterskirche di Vienna ha promosso delle Giornate Pastorali per sacerdoti presso il Centro Internazionale di Convegni Hohewand; tema dell’incontro è stato “Vocazione al sacerdozio — Essere sacerdote per vocazione”.
La prima conferenza è stata tenuta da Mons. Juan Bautista Torelló, Rettore della Peterskirche di Vienna, che ha tratteggiato le linee principali di spiritualità del sacerdote diocesano. È quindi intervenuto il Rev. Dott. Peter Rutz, Rettore del Seminario diocesano di Coira (Svizzera), sulla formazione sacerdotale in Europa.
Il giorno successivo, il Rev. Dott. Pedro Huidobro, Rettore del Collegio Ecclesiastico Internazionale “Sedes Sapientiæ” di Roma ha proseguito l’approfondimento illustrando le prospettive internazionali della formazione sacerdotale. La conferenza conclusiva è stata pronunciata da Mons. Dominik Tóth, Vescovo ausiliare di Trnava-Bratislava (Slovacchia), che ha trattato delle vocazioni sacerdotali nella Slovacchia odierna.

SANTIAGO DI COMPOSTELLA (Spagna)
Restauro di un santuario nella Galizia

Alcuni gruppi di giovani hanno trascorso parte dell’estate a As Ermitas (Orense) per svolgere lavori di restauro e pulizia del locale santuario, chiuso da quarant’anni. Sono stati dipinti gli infissi, tappezzati i banchi, riparato l’impianto elettrico, ripulito l’interno della chiesa. Le studentesse, in contatto con la Residenza Arosa, hanno contribuito all’acquisto degli utensili impiegati nei lavori.
Oltre alle opere di restauro, le giovani hanno compiuto attività di promozione sociale per gli abitanti del posto: visite agli anziani, lezioni di catechismo ai ragazzi, divertimenti coi più piccini.
Poiché resta ancora molto lavoro da svolgere per completare il restauro, tutte le ragazze si sono riproposte di dedicare parte dei prossimi periodi di vacanza ad ultimarlo.

MILANO (Italia)
Nuova sede del Collegio Universitario Viscontea

Il 12 marzo si è svolta l’inaugurazione della nuova sede del Collegio Universitario Viscontea. Erano presenti molte personalità, famiglie di residenti, amici e sostenitori che hanno collaborato alla ristrutturazione dell’immobile. La nuova sede, vicina ai principali atenei milanesi, ospita settanta studentesse e una scuola alberghiera con trenta posti.
Alla cerimonia sono intervenuti il Direttore Generale del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, il Prefetto di Milano, imprenditori, professionisti ed esponenti del mondo accademico e culturale della città. Nel corso della cerimonia è stata conferita la medaglia d’oro della Fondazione Rui alla Senatrice Franca Falcucci per i meriti nel campo universitario.
Nel saluto il Presidente della Fondazione Rui, Prof. Vincenzo Lorenzelli, ha sottolineato la ricchezza qualitativa della formazione globale, culturale e umana offerta dalla Residenza, mentre la Dott.ssa Maria Caterina Calzona, Direttrice del Collegio, ha ribadito la necessità della formazione integrale della donna, rispettosa del suo ruolo specifico all’interno della famiglia e nel mondo professionale.

SYDNEY (Australia)
Natale con gli handicappati

Quaranta studentesse di Sydney hanno dedicato una settimana per preparare la celebrazione del Natale con gli handicappati dell’istituto di Rainbow Lodge. L’attività è stata promossa dal Creston College, dal Club Eremeran e dalla Scuola Tangara.
Le giovani hanno allestito una rappresentazione del mistero della Nascita di Cristo e preparato dei canti natalizi; hanno inoltre decorato i locali dell’istituto ed allestito un presepe.
Alla festa erano presenti anche le famiglie dei degenti; la disponibilità e lo spirito di solidarietà dimostrati dalle studentesse nei confronti degli handicappati hanno suscitato viva gratitudine.

VALENCIA (Spagna)
Questioni attuali di bioetica

In occasione della presentazione della Società Valenziana di Bioetica (SVB), associazione interdisciplinare promossa da alcuni membri della Prelatura dell’Opus Dei insieme con altre persone, il 19 ottobre si è tenuta, presso la Fondazione Valenziana di Alti Studi, una tavola rotonda su alcune questioni attuali di bioetica.
L’atto è stato presentato dal Prof. Santiago Grisolía, vincitore del premio “Principe delle Asturie” per la Ricerca Scientifica e Tecnica. È intervenuto successivamente il Prof. José Hernández Yago, Ricercatore della Società Valenziana di Ricerche Biomediche, Presidente della SVB.
Sono seguite tre dissertazioni, tenute da professori dell’Università di Valencia: rispettivamente, José Delfín Villalaín Blanco, Ordinario di Medicina Legale, sui diritti del malato; Luis Franco Vera, Ordinario di Biochimica, intorno all’etica della ricerca scientifica; e infine Eduardo Primo Yúfera, Emerito dell’Università Politecnica, sulle risorse alimentari per la popolazione mondiale.

Romana, Nº 19, Luglio-Dicembre 1994, pag. 359-364.