envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Centro di Convegni Zonnewende, in Olanda

Si compiono in questi giorni cinque anni dall'inizio delle attività del Centro di Convegni Zonnewende, situato nel cuore del Brabante, nel villaggio di Moergestel, a pochi chilometri da Tilburg. Il Centro di Convegni ha sede in un edificio degli anni venti, situato in un ampio parco, proseguimento naturale dei rigogliosi boschi del Brabante.
Zonnewende è diventato un centro di convegni, ritiri spirituali ed altre attività formative promosse da membri della Prelatura. Dopo la ristrutturazione del corpo centrale dell'edificio, il Centro può ospitare venticinque persone, ma presto la sua capacità verrà ampliata a quaranta posti. Una parte dei locali della villa è destinata a una scuola alberghiera per giovani del circondario. Della gestione e dei programmi di sviluppo del Centro si occupa un apposito comitato promotore composto da esponenti della vita civile e culturale del Paese.
Ai programmi del Centro di Convegni partecipano persone di ogni età e condizione sociale, provenienti da tutte le parti dell'Olanda e da altri Paesi europei. Per illustrare l'ampia gamma di attività che vi si svolgono basterà ricordare alcune delle iniziative per la formazione spirituale, familiare, sociale e professionale.

Attività di formazione spirituale

Tra le attività ordinarie di Zonnewende vanno annoverate le giornate di ritiro spirituale, diversificate in base alle caratteristiche dei partecipanti. Sono centinaia le persone che traggono giovamento da tali giornate, durante le quali vengono aiutate a ricercare un rapporto con Dio più profondo e a colmare di spirito cristiano le circostanze ordinarie della vita familiare, sociale e professionale.
La Società Sacerdotale della Santa Croce organizza mensilmente almeno una giornata di attività spirituali e formative per sacerdoti diocesani. Tali giornate includono un ritiro spirituale e una conferenza su un argomento pastorale di più viva attualità, seguita da uno scambio di idee ed esperienze. Tra le personalità ecclesiastiche intervenute si può ricordare Mons. Backis, Nunzio Apostolico in Olanda, e Mons. Lescrauwaet, Vescovo ausiliare di Haarlem. Il Centro ospita periodicamente anche corsi di Teologia, Filosofia e Diritto Canonico per laici.

Intorno allo studio e al lavoro professionale

Molto diversificata è l'esperienza di Zonnewende nel campo delle attività di formazione e aggiornamento professionale. Sono ormai abituali i seminari su questioni di Filosofia, Storia, Pedagogia ed Etica professionale. Ricordiamo, tra le iniziative di maggiore risonanza, la conferenza del teologo e fisico Prof. Stanley Jaki sullo statuto e i limiti della Fisica moderna e sui suoi rapporti con la scienza teologica.
Tra i convegni svoltisi a Zonnewende, segnaliamo quello intitolato «Il ruolo della persona nell'impresa», rivolto a studenti, specialisti e cultori delle scienze economiche. Principale relatrice del Convegno è stata la Dott.ssa Edna Kavanagh, indicata nel 1989 come Donna_Manager dell'anno per il suo impegno manageriale in numerose istituzioni olandesi e comunitarie nel settore dell'economia. Il Convegno ha compiuto un'accurata analisi dei diversi modelli di organizzazione e gestione dell'impresa, offrendone al contempo un'interpretazione assiologica alla luce dei principi dell'antropologia cristiana.
Zonnewende ospita ormai tradizionalmente anche le giornate di studio e di approfondimento in preparazione ai Convegni Universitari Internazionali UNIV, che si svolgono ogni anno a Roma durante la Settimana Santa. «Creatività e mercato nella generazione degli anni novanta» è il titolo del seminario internazionale di studi svoltosi presso Zonnewende in preparazione al convegno UNIV '90. Il carattere internazionale di tale iniziativa è stato assicurato dalla presenza di universitarie tedesche e belghe, che, assieme alle olandesi ospitanti, hanno avuto modo di mettere a fuoco le attuali dimensioni della creatività in economia attraverso incontri con professionisti e visite a stabilimenti industriali olandesi scelti tra quelli dall'impostazione più fortemente innovativa. Particolarmente apprezzati i contributi di esperienza di affermati managers, come la Dott.ssa Elisabeth J. Riester e la Dott.ssa Gerda M. J. Voorbij. «Spirito imprenditoriale e norme etiche» è stato l'argomento su cui hanno ruotato tutti gli interventi del seminario. Per preparare l'UNIV '91 si è svolta una tavola rotonda sulla politica e la legislazione ambientale olandese, con gli interventi del Dott. De Vries, alto funzionario del Ministero dell'Ambiente, e di altri conosciuti giuristi e tecnici dell'ambiente.
Anche in aprile 1990, gli Avvocati J. E. van der Does de Willebois e P. S. Bayliff, partners di uno dei più grandi studi legali d'Europa, hanno illustrato a studenti di Giurisprudenza la nuova figura di avvocato che si è andata delineando nel corso degli ultimi vent'anni, dilucidando le funzioni di consulenza nei processi di internazionalizzazione e di riconversione industriale.
La dimensione internazionale delle attività culturali che si svolgono presso il Centro di Convegni ha particolare rilievo nelle giornate di studio dedicate a Paesi europei. Alla ribalta di tali giornate si sono susseguite recentemente l'Irlanda, di cui sono stati presentati il paesaggio, l'arte e la letteratura, attraverso l'analisi di Riders to the Sea, opera dello scrittore J. M. Synge ambientata nelle isole Aran, e la Catalogna della prima metà del XX secolo, col contributo della conferenza del Console spagnolo in Olanda, Dott. José Corderch.
L'arte di Van Gogh e il cinquecentesimo anniversario della scoperta dell'America sono stati i temi delle giornate di approfondimento culturale organizzate presso Zonnewende negli ultimi mesi.

Giornate di orientamento familiare

Nel calendario delle attività di Zonnewende i giorni festivi sono spesso dedicati ad incontri di orientamento familiare per genitori. Le giornate sono strutturate intorno all'analisi e allo studio di un aspetto specifico della vita familiare, col contributo di professionisti dotati di competenza scientifica nel settore. Negli incontri, che adottano una metodologia partecipativa, sono le stesse coppie ad offrire contributi di esperienza e di acuta analisi.
Adeguandosi alle peculiari esigenze dei partecipanti, le giornate di orientamento familiare sono affiancate da attività parallele di intrattenimento, con giochi e divertimenti, per i figli dei partecipanti.

Romana, Nº 15, Luglio-Dicembre 1992, p. 304-306.