envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Viaggi pastorali

Nel mese di aprile, il Prelato dell'Opus Dei ha effettuato un viaggio pastorale nelle Delegazioni dell'Europa Settentrionale e della Polonia, accompagnato dal Vicario Generale, Mons. Javier Echevarría.

Giunto il 9 aprile all'aeroporto di Stoccolma, il Prelato è stato accolto dal Vicario della Prelatura per l'Europa Settentrionale, Rev. Dott. Johannes L. Bernaldo, e da alcuni membri del Consiglio Regionale.

Il giorno 10, Mons. del Portillo ha trascorso alcune ore presso il Centro di Lahäll, eretto due anni fa nella zona settentrionale della città, dove viene compiuto un intenso apostolato con studenti universitari e delle scuole superiori. Nella stessa giornata il Prelato ha avuto la possibilità di incontrare un gruppo di fedeli della Prelatura presso la sede dell'Assessorato Regionale. Mons. del Portillo ha quindi visitato il parroco della Cattedrale di Stoccolma e ha ricevuto l'autore di una biografia sul Fondatore dell'Opus Dei.

Gli appuntamenti del Prelato sono proseguiti il giorno 11. Dopo aver incontrato il Vescovo di Stoccolma, Mons. Brandenburg, ha preso parte nel pomeriggio a due riunioni con gruppi di fedeli della Prelatura. Mons. del Portillo ha esortato i presenti a seguire le orme del Fondatore, che non risparmiava energie e sacrificio nello svolgimento delle attività apostoliche.

Nella mattinata del 12 aprile, prima della partenza alla volta di Helsinki, il Prelato ha celebrato il Santo Sacrificio nel Centro della Commissione Regionale, cui hanno assistito molti dei fedeli della Prelatura residenti nella città.

Giunto a Helsinki nel primo pomeriggio, il Prelato dell'Opus Dei ha sostato nelle nuove sedi dei Centri Vanhan Puiston Kulturikeskus e Bulevardi Foorumi, recentemente inaugurate. Durante la sua permanenza nella capitale finnica, Mons. del Portillo ha incoraggiato i fedeli della Prelatura a considerare con la dovuta ampiezza di vedute l'apostolato che svolgono in Finlandia, ponte naturale verso i Paesi baltici e la Russia, e ha illustrato le future prospettive di evangelizzazione nei Paesi vicini.

L'indomani, il Prelato ha visitato Mons. Verschuren, Vescovo di Helsinki e Presidente della Conferenza Episcopale dei Paesi nordici. Nel corso del cordiale colloquio, i due presuli hanno anche trattato delle prospettive di sviluppo della Chiesa nei Paesi baltici.

Nelle prime ore della mattina del giorno 15, il Prelato ha lasciato la Finlandia alla volta della Polonia.

All'aeroporto di Varsavia, il Prelato dell'Opus Dei è stato ricevuto dal proprio Vicario in Polonia, Rev. Dott. Stefan Moszoro, e da altri fedeli della Prelatura. Si è trattato del primo viaggio pastorale di Mons. Alvaro del Portillo in Polonia da quando sono iniziate in modo stabile le attività apostoliche della Prelatura in questo Paese.

Durante i cinque giorni di permanenza a Varsavia, Mons. del Portillo ha potuto intrattenersi a lungo con i fedeli e i Cooperatori della Prelatura residenti a Varsavia. In tali incontri egli ha espresso la gioia che provava nel celebrare la Santa Messa in un Centro dell'Opus Dei in Polonia e ha incoraggiato i presenti a diffondere, tra amici e conoscenti, gli insegnamenti del Venerabile Josemaría Escrivá sulla santificazione del lavoro quotidiano, mettendo in pratica la virtù della laboriosità e allo stesso tempo non dimenticando che il lavoro professionale dev'essere posto al servizio della Volontà di Dio.

Nella mattina del giorno 16, il Prelato ha voluto rendere omaggio al Card. Wyszynski, recandosi a pregare presso la sua tomba nella Cattedrale. Ha successivamente incontrato Mons. Dabrowski, Segretario della Conferenza Episcopale Polacca e si è intrattenuto a pranzo, presso la sede della Nunziatura, col Nunzio di Sua Santità in Polonia, Mons. Joseph Kowalczyk. Nel pomeriggio ha reso visita all'Arcivescovo di Varsavia e Primate della Polonia, Card. Joseph Glemp.

Il 19 aprile, dopo aver celebrato la Santa Messa presso il Centro di Na Skarpie di Varsavia, si è diretto all'aeroporto da dove è partito per fare rientro a Roma.

Gli scali aerei del viaggio nelle Delegazioni dell'Europa Settentrionale e della Polonia hanno offerto al Prelato l'opportunità di trascorrere alcune ore a Zurigo. Mons. del Portillo ha approfittato della sosta per recarsi presso la chiesa del Kloster Fahr, ubicata nei dintorni della città, dove si è intrattenuto in preghiera invocando l'aiuto della Madonna, particolarmente venerata in quel luogo. Non sono mancati, nei giorni di permanenza a Zurigo, dall'8 al 9 e dal 19 al 20 aprile, riunioni di lavoro con i componenti dei Consigli della Delegazione della Svizzera e incontri familiari con membri della Prelatura.

Romana, Nº 12, Gennaio-Giugno 1991, pag. 142-143.